Imola. E’ stato presentato il 16 maggio agli studenti del quinto anno dell’istituto ‘Alberghetti’, nell’aula magna dell’istituto, il corso ITS “Tecnico superiore per la progettazione di  infrastrutture e la gestione di architetture IT”.

Il corso ITS (Istituto Tecnico Superiore) è rivolto a giovani e adulti in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore o, in alternativa, al diploma professionale di 4 anni e qualifica IFTS. Al corso sono ammessi 25 studenti, a seguito del superamento della selezione.

Il Tecnico superiore per la progettazione di infrastrutture e la gestione di architetture IT è la figura in grado di analizzare, progettare e sviluppare sistemi hardware e software e reti di trasmissione dati.

“A partire dall’autunno 2021 a Imola ha sede un corso di istruzione tecnica superiore. Si tratta di un corso biennale post diploma che rappresenta un’ulteriore opportunità per chi esce dalle scuole superiori, oltre ai percorsi universitari già proposti in città da Unibo, fra cui il più recente fra quelli avviati è il corso di Meccatronica”, spiega Fabrizio Castellari, vicesindaco ed assessore alla Scuola, presente oggi alla presentazione del corso, insieme a Massimo Amaducci, docente dell’Istituto ‘Alberghetti’, a Gaudenzio Garavini, presidente della Fondazione Fitstic e Fabio Poli, amministratore delegato di Antreem.

“Il corso ITS ha come priorità il “saper fare” e sulle duemila ore totali prevede 800 ore (400 per ognuno dei due anni) in stage all’interno delle aziende promotrici – aggiunge Castellari -. Un corso che affronta un tema di grandissima innovazione ed è molto positivo che abbiano aderito e sostengano l’iniziativa le principali aziende del territorio impegnate nel settore, che hanno sempre più interesse ad inserire professionalità formate e con profili personalizzati verso l’impiego che andranno a svolgere nelle aziende stesse. Questo corso biennale si pone davvero come una transizione fra scuola e lavoro, poiché mira all’obiettivo di garantire l’impiego di almeno l’80% dei corsisti”.

Il vicesindaco Castellari ricorda che “in questi anni a Imola è aumentata molto l’offerta universitaria e questo è un fatto molto positivo e certamente questo è un trend che continuerà a crescere, rappresentando un valore aggiunto di grande importanza per il territorio. Ora, per chi esce dalle scuole superiori, si affianca anche questa opportunità degli ITS, rivolta in particolare a coloro che cercano una formazione oltre il diploma e verso l’inserimento nel mondo del lavoro. La prossima frontiera è quella di un ITS incentrato sulla cybersicurezza, tema sempre più attenzionato dalle aziende come dalla pubblica amministrazione”.