Imola. Sono stati tre giorni intensi ed emozionanti, quelli che hanno trascorso i partecipanti al “Viaggio della Memoria” al campo di Mauthausen e al Memoriale di Gusen, dal 13 al 15 maggio scorso, che è culminato con l’incontro internazionale di Mauthausen in programma domenica 15 maggio.

All’iniziativa, promossa dall’Associazione Nazionale ex deportati nei campi nazisti (Aned) ed alla quale, in linea con la tradizione di questa Città, ha aderito la Presidenza del Consiglio Comunale di Imola, hanno partecipato anche undici studenti maggiorenni degli Istituti Secondari di secondo grado di Imola, di cui sei a carico dei fondi a disposizione della Presidenza del Consiglio Comunale. Gli undici studenti che hanno partecipato sono: Lucio Tampieri, Lucia Bacchini, Francesca Baldisserri (5AS Liceo Scientifico Valeriani); Simone Gardella, Enrico Miccoli, Pietro Poletti, Andrea Zaffagnini, Mattia Zuppiroli, Luca Digirolamo, Christian Neretti, Riccardo Corrado (5ATA ITIS Alberghetti).

Complessivamente, la delegazione imolese sostenuta dal Comune, con la presenza anche del Gonfalone della Città, che si fregia della Medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana, era composta da 14 persone. Oltre al Presidente del Consiglio Roberto Visani e ai sei studenti delle scuole superiori hanno partecipato anche le consigliere e i consiglieri comunali Anna De Veridicis (PD), Antonio Ussia (Imola Corre), Filippo Samachini (Imola Coraggiosa), Marinella Vella (Lista Cappello), Rebecca Chiarini (Gruppo Misto) e l’assessora al Welfare, Daniela Spadoni.

Al termine di questo intenso ed emozionante viaggio, il presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani, commenta: “il mio augurio è che le giovani generazioni sappiano custodire il dono della democrazia, della pace e della libertà, ricevuto dalla resistenza antifascista e sancito nella nostra Costituzione Repubblicana”.