Imola. Dopo due anni di stop, causa la pandemia, ritorna a Imola la manifestazione “Sport senza barriere”, che prende il via il 21 maggio, per concludersi domenica 22 maggio. Si tratta di una piccola paralimpiade, con in programma 16 tipologie di sport che fra dimostrazioni e gare regionali e nazionali, vedrà cimentarsi circa 550 atleti diversamene abili. Sono coinvolti diversi impianti sportivi della città tra cui l’ASBID Bocciofila Imola (bocce, biliardo, tennis, calcio 5), lo stadio comunale (atletica, corsa assistita, calcio), l’antistadio (ginnastica artistica, tiro con l’arco, scherma) nonché varie palestre (basket, rugby, nuoto, volley), la piscina comunale (nuoto) e l’autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” (hand bike, tennis tavolo).

Saranno presenti, fra le altre, anche Giada Rossi 2.a classificata Paralimpiadi Tokio 2022 nel tennistavolo, Carlotta Ragazzini campionessa europea giovanile di para tennistavolo e Francesca Porcellato, dieci partecipazioni ai Giochi paralimpici e quindici medaglie conquistate in diverse discipline. Confermata anche la partecipazione di Davide Cortini, selezionato per i Campionati mondiali 2022 di handbike. Alla manifestazione il Comune ha invitato anche gli Ologramma, il gruppo musicale composto da ragazzi diversamente abili di Modena, che si esibiranno prima del concerto di Vasco Rossi, il 28 maggio in autodromo a Imola.

Francesca Porcellato

Ad organizzare la manifestazione è il Cisped (Coordinamento Imolese Sport Paralimpici e Disabilità), con il sostegno e il patrocinio del Comune di Imola e dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico). Saranno operativi più di 200 volontari per l’accoglienza e l’assistenza degli atleti e accompagnatori e per la preparazione e distribuzione del pranzo.

Nell’ambito di “Sport senza barriere”, domenica 22 maggio l’Autodromo ospiterà la quarta edizione di “Una giornata speciale”, organizzata dal Comune di Imola in collaborazione con la Fondazione Clay Regazzoni e la FISAPS (Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali), per far vivere un emozionante giro sulla pista anche a tutti i soggetti diversamente abili. Dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00 l’associazione “Clay Ragazzoni” e la FISAPS (Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali) metteranno a disposizione piloti esperti, auto sportive e vetture stradali adattate con dispositivi di guida per ogni tipologia di disabilità motoria, per far vivere un emozionante giro sulla pista internazionale dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Tutti i soggetti diversamente abili potranno essere protagonisti provando gratuitamente l’emozione di salire su auto da corsa guidate da piloti esperti. L’esperienza sarà aperta anche agli accompagnatori e alle famiglie versando una quota di 30 euro che sarà devoluta in beneficenza. Per la partecipazione sarà necessario presentarsi al punto di accoglimento all’interno dei box dell’Autodromo, aperto dalle 8.