Imola. Sabato 28 maggio, in occasione del concerto di Vasco Rossi all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, nel corso dell’intera giornata, fino al deflusso del post concerto, il Comune mette in campo complessivamente oltre un centinaio di addetti, fra agenti di Polizia Locale, dipendenti comunali dei servizi Protezione civile e Grandi Eventi e volontari, per gestire le aree esterne all’autodromo.

Nello specifico saranno attivi, in totale fra i vari turni, 59 agenti di Polizia Locale, per il controllo della circolazione. A questi si aggiungono una decina di dipendenti comunali del Servizio di Protezione civile e di quello Grandi eventi e più di 30 volontari messi in campo dall’associazione C.B. Imolese e dal CGAM (Corpo Guardie Ambientali Metropolitane), coordinati dai suddetti servizi comunali.

In particolare l’associazione C.B. Imolese allestirà un proprio presidio nell’area lungofiume (via Pirandello), all’altezza dell’ex River side e sarà di supporto all’attività della Polizia Locale, mentre il Corpo delle Guardie Ambientali Metropolitane sarà presente con la propria sezione Sub con un presidio sotto il ponte di viale Dante, sulle sponde del fiume Santerno, mentre un’altra parte del Corpo vigilerà all’interno del Parco delle Acque Minerali.

Dal tardo pomeriggio di sabato 28 maggio, in accordo con la questura e con le Ferrovie dello Stato, inizierà anche il sistema di transennamento del tratto di via Andrea Costa dal semaforo all’incrocio con via Galvani-Marconi fino alla stazione. Questo servirà ad incanalare nelle due direzioni – una per Bologna, l’altra per Rimini – il pubblico che a fine concerto arriverà in stazione per utilizzare i treni. Ricordiamo che sono stati istituiti otto treni speciali per Bologna e due per Rimini. Anche in questo caso, per il regolare svolgimento dei flussi saranno attivi oltre alla Polizia Locale, anche i dipendenti comunali del servizio di Protezione civile e di quello Grandi eventi e i volontari dell’associazione C. B. Imolese.