Imola. Comprava gioielli molto costosi con una carta di credito non sua. Un giovane imolese di 23 anni si è presentato nel pomeriggio del 28 maggio nella gioielleria del Centro Leonardo dove ha acquistato un monile del valore di ben 625 euro pagando con una carta di credito.

Dopo circa due ore, il ragazzo è tornato nella medesima gioielleria chiedendo di comprare, con lo stesso metodo, un anello molto costoso di oltre 200 euro. Ciò ha insospettito la commessa che ha chiamato i carabinieri. Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno verificato che la carta di credito non apparteneva al 23enne, ma a un imprenditore di Castel San Pietro che l’aveva persa il 25 maggio, ma non ne aveva ancora denunciato lo smarrimento.

Il ragazzo è stato quindi denunciato per indebito utilizzo della carta di credito, i preziosi sono stati restituiti alla gioielleria così come la carta di credito all’imprenditore.