Imola. Martedì 31 maggio, alle 18, nella sala del Consiglio comunale si svolgerà l’incontro pubblico con la sen. Albertina Soliani, presidente dell’Istituto Alcide Cervi e vicepresidente nazionale dell’Anpi, sul tema “Il miglior arsenale è la pace. Nelle ore più buie della storia vale ciò che siamo, valgono le nostre idee”. L’iniziativa è organizzata dalla presidenza del Consiglio comunale insieme all’Anpi.

In apertura, sono previsti i saluti di Roberto Visani, presidente del Consiglio comunale, Gabrio Salieri, presidente dell’Anpi di Imola e di Marco Panieri, sindaco di Imola. Al termine dell’intervento della sen. Albertina Soliani seguirà dibattito.

Il presidente del Consiglio comunale Roberto Visani

“L’invasione dell’Ucraina da parte della Federazione Russa ha riportato la guerra nel cuore dell’Europa. Ciò che non doveva più ripetersi è accaduto di nuovo e le certezze che ci aveva dato la fine della Seconda Guerra mondiale stanno vacillando. A 77 anni di distanza siamo ripiombati al ‘rischio dell’indicibile’ perché non mancano le allusioni al ricorso all’arma nucleare. L’incontro con la Senatrice Soliani non sarà solo l’occasione per parlare di guerra, ma soprattutto di pace. Una pace giusta da perseguire con i mezzi che hanno reso grande l’avventura del continente europeo: il rafforzamento delle istituzioni, la democrazia e il rispetto dei diritti di ognuno” sottolinea Roberto Visani, presidente del Consiglio comunale.

“Mala tempora currunt dicevano i latini. Oggi con tutte le guerre in corso nel mondo ed una proprio in Europa, davvero corrono brutti tempi. Ma non dobbiamo rassegnarci e dobbiamo cercare in tutti i modi di far tacere le armi e di perseguire la Pace” aggiunge Gabrio Salieri, presidente Anpi di Imola.

“Di fronte all’attacco violento, che non ha alcuna giustificazione, della Federazione Russa al popolo ucraino, di fronte ai tanti conflitti che ogni giorno insanguinano il pianeta, è importante continuare a reclamare a gran voce la pace e non assuefarsi all’idea della guerra come un fatto “normale”. Ben vengano, quindi, momenti di confronto e dialogo come questo incontro pubblico. Da Imola, città Medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana, si alza forte il nostro ‘Sì alla Pace’ e ‘No alla guerra’. La pace costituisce un valore fondante della nostra civiltà ed è alla base della nostra Costituzione. Per questo serve uno sforzo da parte di tutta la comunità interazionale per fare sì che le armi tacciano e si aprano gli spazi del dialogo per sancire la pace”, conclude il sindaco Marco Panieri.

L’incontro è aperto al pubblico – occorre mantenere il distanziamento interpersonale -; inoltre l’incontro sarà trasmesso anche in diretta streaming sul canale web https://imola.civicam.it