Imola. L’attuale direttore di Area Blu Roberto Murru, ingegnere cagliaritano entrato in servizio il 1° giugno 2021, resterà in carica ancora per poco: per l’esattezza fino al 30 giugno 2022. Dal mese di luglio cambierà infatti lavoro e vita, assumendo l’incarico di direttore generale di una grande azienda di trasporto pubblico locale, settore nel quale aveva fatto una lunga esperienza prima di dirigere la società in house del Comune di Imola. Un notevole salto di categoria che non ha potuto e voluto rifiutare.

La sede di Area Blu in via Mentana

Entro breve, quindi, il nuovo CdA di Area Blu, società che è per oltre il 90% del Comune di Imola, dovrà nominare un successore in un ruolo molto importante e delicato. L’intenzione principale è quella di attingere dalla graduatoria già esistente anche per stringere i tempi e non lasciare vacante il posto a lungo.

Nelle ultime settimane, in città qualcuno aveva fatto circolare la possibilità che tornasse un ex che ebbe buoni rapporti con l’ex sindaco e ora senatore Daniele Manca e poi fu protagonista di parecchi diverbi con l’ex sindaca Manuela Sangiorgi che si è dimessa anzitempo dall’incarico: ovvero il dottor Carmelo Bonaccorso.

Ebbene, Bonaccorso non è nella graduatoria attuale per diventare ancora direttore di Area Blu e nell’Amministrazione comunale sembra ci sia la volontà di vedere gente nuova, magari se possibile abbastanza vicina e a conoscenza delle problematiche del territorio. Quindi è altamente improbabile un ritorno di Bonaccorso.

(m.m.)