Imola. Una lite pesante, tanto che è spuntato fuori pure un coltello, si è verificata fra due gruppi di giovani, nei pressi del centro sociale di Fabbrica, I motivi non sono ancora ben chiari, pare che si fossero dati appuntamento sul social Instagram, per regolare fra loro conti legati a una relazione con una ragazza.

Nel pomeriggio avanzato del 16 giugno, su richiesta di un cittadino, una volante si è recata nella zona dove si diceva fosse in corso il litigio, ma all’arrivo verso le 18 non ha trovato nessuno. Alcuni testimoni hanno poi detto ai poliziotti della baruffa durante la quale un giovane aveva chiesto aiuto perché un altro lo stava rincorrendo con un coltello in mano minacciandolo con frasi del genere: “Se non mi dai 500 euro, ti ammazzo!”. Sempre secondo i testimoni, il ragazzo minaccioso col coltello, se ne stava andando su uno scooter, mentre la vittima era fuggita verso una casa chiedendo aiuto agli abitanti e al momento si trovava a bordo di un’auto.

Gli agenti hanno constatato che la vittima 19enne si era ferita nel corso della lite e hanno fatto chiamare un’ambulanza, mentre l’aggressore è stato portato in commissariato. In tale luogo il ragazzo, ancora minorenne, durante l’interrogatorio ha ammesso che aveva un coltello poi buttato via e non ancora rintracciato, ma ha chiarito di non aver colpito con tale arma la vittima.

Il minorenne è stato arrestato per tentata rapina aggravata e portato al centro di giustizia minorile del Pratello, a Bologna.