Ravenna. E’ aperto il bando per il servizio civile regionale Provincia di Ravenna. Sono disponibili 25 posti, di cui 4 presso la Caritas di Faenza; alla selezione potranno partecipare i giovani cittadini italiani o provenienti da altri Paesi, in regola con la vigente normativa per il soggiorno, residenti o domiciliati in Italia, di età compresa tra i 18 e i 29 anni (compiuti), senza distinzione di sesso o di appartenenza culturale o religiosa, di ceto, di residenza o di cittadinanza.

Per il primo progetto, intitolato “Il mondo è tuo”, è previsto un processo di selezione per 2 giovani, che verranno coinvolti in attività di supporto ai progetti di economia sociale della Farsi Prossimo ODV: “Dress Again” e “Terra Condivisa”. Il primo prevede il riciclo e la vendita di abiti usati e il secondo, invece, la produzione e distribuzione di ortaggi, ma in entrambi sono fondamentali gli obiettivi di reinserimento socio-lavorativo di persone in condizione di svantaggio, insieme all’attenzione alla sostenibilità ambientale. Oltre che in attività pratiche a sostegno dei progetti, i volontari in servizio civile sono coinvolti nell’organizzazione di incontri rivolti ai giovani ed eventi per la cittadinanza, nell’aggiornamento dei siti e dei profili social, etc. per promuovere sempre più stili di vita attenti all’ambiente e alle persone.

Nel medesimo progetto sono previsti altri 2 posti presso il Comune di Cervia e altri 3 posti presso il Comune di Ravenna. Chi fosse interessato a svolgere il servizio civile con la Farsi Prossimo ODV, deve indirizzare la propria candidatura al Comune di Ravenna (ente titolare del progetto), indicando la sede di Faenza quale prescelta; la si potrà inviare agli indirizzi mail a: [email protected] e [email protected].

La seconda iniziativa, dal titolo “Fragilità e resilienza” prevede il coinvolgimento di altre due figure, da coinvolgere in attività di aiuto e supporto a persone e famiglie in condizione di disagio socio-economico e nel loro accompagnamento in percorsi per l’acquisizione di una piena autonomia ed inclusione sociale. I volontari in servizio civile collaborano nella realizzazione dei servizi del Centro di Ascolto diocesano (mensa, servizio docce, corso di italiano, distribuzione di viveri e vestiario, etc.), gestito dalla Fondazione Pro Solidarietate. Inoltre, sono coinvolti nelle azioni volte alla stesura del Report Annuale, di raccordo interno all’equipe o con altre realtà del territorio, etc.

Altri due posti sono, invece, previsti presso il Comune di Faenza – Servizio FE.N.ICE. Chi fosse interessato a svolgere il servizio civile con la Fondazione Pro Solidarietate, deve indirizzare la propria candidatura all’Unione della Romagna Faentina (ente titolare del progetto), indicando la sede prescelta. La candidatura si può inviare via email a: [email protected].

Entrambe le sedi di lavoro si trovano in via d’Azzo Ubaldini, in centro a Faenza. Uno dei due posti è riservato a un giovane residente o domiciliato nelle aree montane o interne.

Il progetto ha durata di 11 mesi, a partire dal 1 settembre 2022, e prevede un impegno settimanale di 25 ore, su 5 giorni alla settimana. E’ previsto un rimborso spese di 444,30 euro al mese.

Per tutti i giovani interessati ai progetti della Caritas è consigliata una visita presso la sede ed un colloquio di orientamento. Per concordare l’appuntamento, ricevere informazioni ed un supporto nella compilazione della domanda, si può contattare Erica Squarotti: 333.3535575, e-mail: [email protected].

(Annalaura Matatia)