Bologna. “Aumentano i contagi Covid tra gli operatori sanitari, non vorremmo che a monte di questa impennata ci fosse il nuovo sistema organizzativo a bolle, che di fatto ha sostituito i vecchi reparti Covid”. Il consigliere regionale e comunale a Imola della Lega, Daniele Marchetti, preannuncia così una nuova interrogazione alla giunta regionale per fare chiarezza sulle condizioni operative dei reparti sanitari regionali alla luce dei nuovi dati sull’andamento della pandemia, in generalizzato forte aumento.

Daniele Marchetti, consigliere regionale e comunale a Imola della Lega

“Il sistema organizzativo a bolle – chiarisce Marchetti – è una nuova organizzazione decisa dai vertici sanitari regionali come escamotage per tamponare l’emergenza del personale. Ma non vorremmo che la pezza fosse peggiore del buco come si è soliti dire. Infatti, a questo punto, tra assunzioni con il contagocce e mancate stabilizzazioni del personale sanitario assunto sull’onda delle precedenti emergenze Covid –attacca Marchetti – ci mancavano soltanto migliaia di operatori sanitari messi in isolamento. La coperta del personale sanitario regionale era già corta, figuriamoci adesso. Crediamo che l’assessorato alla Sanità debba convocare al più presto un incontro con le organizzazioni sindacali e direzione delle aziende sanitarie per discutere sulle modalità organizzative adottate e che oggi non stanno sicuramente giovando al nostro servizio sanitario”.