Imola. La seconda giornata del 26° Gp Fabbi Imola si è aperta domenica 24 luglio, con le due gare riservate agli Esordienti di 1° e 2° anno (13-14 anni) e intitolate anche 2° Memorial Luciano Bettini  – 4° Memorial Mauro Becca.

A vincere le due prove sono stati Filippo Cingolani (Team Cingolani) e Davide Gileno (SC Brugherio Sportiva ASD), che hanno sfrecciato sul traguardo dell’autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, che oltre a vedere trionfare i grandi piloti del motorsport ha visto che anche svolgersi i Campionati del Mondo di ciclismo nel 1968 e nel 2020.

Un impianto dalla caratura internazionale che si dimostra ancora una volta ideale anche per lo svolgimento di gare ciclistiche giovanili.

Il 26° Gp Fabbi Imola, due giorni ciclistica giovanile organizzata dalla Ciclistica Santerno Fabbi Imola, è iniziato ieri con 271 Giovanissimi iscritti e si concluderà nel pomeriggio con 200 ragazzi impegnati nella gara degli Allievi (2° Memorial Giovan Battista Zini – 25° Memorial Ivo Mingotti), per una partecipazione complessiva di oltre 800 giovani tra i 5 e i 16 anni, provenienti da 10 regioni.

Tutte le gare di oggi sono valevoli come prove della Bologna Cycling Cup, sia negli Allievi (Runner Cup) che negli Esordienti (Young Cup).

CRONACA ESORDIENTI 1° ANNO – Erano 172 gli iscritti per la gara degli Esordienti di primo anno (140 i partenti effettivi), pronti a confrontarsi sul tracciato dell’autodromo, che prevede due salite (dopo la curva Tosa e alle Acque Minerali) non particolarmente dure, ma capaci di fare selezione in questa categoria se ripetute più volte.

Gara partita subito a ritmo sostenuto e con un susseguirsi di attacchi. Al GPM alla Variante Alta (Curva Gresini) del 4° giro, transitano nell’ordine Marco Canziani (GS Butese) e Leonardo Pavi Degl’Innocenti (UC Empolese). Sono stati numerosi i tentativi di allungo nel corso dei sei giri (29,3 km complessivi), fino all’azione decisiva di Filippo Cingolani (Team Cingolani) che ha tagliato il traguardo con 7” di vantaggio. Edoardo Fiorini (SC Pedale Chiaravallese) ha regolato il gruppo allo sprint per la seconda piazza. Premio combattività “Never Give Up” a Marcello Pelloni (Ciclistica Maranello).

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI 1° ANNO:

  1. Filippo Cingolani (Team Cingolani) km 29,5 in 49’14” alla media di 35,95 km/h
  2. Edoardo Fiorini (SC Pedale Chiaravallese) a 7″
  3. Tommaso Cingolani (Team Cingolani) s.t.
  4. Flori Hamzi (ACD Monselice) s.t.
  5. Andrea Gabriele Alessiani (ASD Pedale Rossoblù Picenum) s.t.
  6. Edoardo Agnini (Team Valdinievole) s.t.
  7. Giacomo Orlandi (Pol. San Marinese) s.t.
  8. Lorenzo Ceccarello (ACD Monselice) s.t.
  9. Marcello Pelloni (Ciclistica Maranello) s.t.
  10. Andrea Endrizzi (VC Città di Marostica) s.t.

CRONACA ESORDIENTI 2° ANNO – Tra gli Esordienti di secondo anno erano 177 gli iscritti (147 i partenti) e l’avvio è stato caratterizzato da un ritmo meno sostenuto rispetto alla gara precedente. il primo tentativo in grado di guadagnare un margine di vantaggio interessante è arrivato all’inizio del quinto giro (8 giri in programma, per un totale di 39,3 km), esattamente a metà gara, quando ha attaccato in solitaria Riccardo Farias (US Biassono), raggiunto poi alla fine del giro. In contropiede è partito Tommaso Arduini (Alma Juventus Fano) all’inizio del sesto giro, ma anche il suo tentativo (pur consentendogli di passare per primo al GPM davanti a Marco Andrea Pierotto del Velo Junior Nove) è stato vanificato dal gruppo. Ci ha provato poi Nicola Belvedere (Scuola Ciclismo Lions D – Cavarzere). Nell’ultimo chilometro però il gruppo si è fatto sotto e si è presentato compatto allo sprint per giocarsi la vittoria, ottenuta da Gileno su Pierotto e Campagnolo.

Premio combattività “Never Give Up”  a Alessandro Battistoni (Ciclistica Recanati).

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI 2° ANNO:

  1. Davide Gileno (SC Brugherio Sportiva ASD) km 39,3 in 1h02’05” alla media di 37,981 km/h
  2. Marco Andrea Pierotto (Velo Junior Nove)
  3. Lorenzo Campagnolo (VC Città di Marostica)
  4. Luca Iavazzo (Team Valdinievole ASD)
  5. Davide Licari (SC Brugherio Sportiva ASD)
  6. Nicola Belvedere (Scuola Ciclismo Lions D – Cavarzere)
  7. Teo Lancioni (SC Pedale Chiaravallese APD)
  8. Tommaso Dolci (UC Città di Castello ASD)
  9. Massimo Mezzasalma (Team Valdinievole ASD)
  10. Thomas Martinelli (GS Ronco Maurigi Delio Gallina)

CRONACA GARA ALLIEVI – Sono ben 171 gli iscritti (137 partenti) nell’ultima gara del 26° GP Fabbi Imola, dedicata agli Allievi e denominata 2° Memorial Giovan Battista Zini – 25° Memorial Ivo Mingotti.

In programma 15 giri (73,6 km complessivi), con le salite dopo la curva Tosa e verso la Variante Alta (Acque Minerali) a rendere impegnativo il percorso.

Il primo allungo è di Riccardo Siracusa (Ceretolese 1969), ma si conclude alla fine del primo giro. Nel corso del secondo attaccano in sette, poi raggiunti da un altro atleta: si tratta di Florian Zambianchi (VC Pontenure 1957 – F. Zeppi), Jacopo Ficaccio (Il Pirata Official Team), Christian Fantini (SC Cavriago), Daniele Forlin (ASD SC Padovani), Giacomo Casadio (Ped. Azzurro Rinascita Ravenna), Pietro Arato (ACD Monselice), Jacopo Pignatti (SC Ceretolese 1969) e Luca Laudi (UC Foligno). Il loro vantaggio sale lentamente, ma in modo costante, ma senza mai superare 1’15”.

Quando il gruppo sembra poter rientrare, però, ci sono dei rallentamenti che ridanno vigore alla fuga. Nel corso del 12° e del 13° giro ci provano Zambianchi, Ficaccio e Fantini, ma vengono ripresi dai compagni di avventura. Al 14° e penultimo giro, però, riescono a sganciarsi portando con sé Forlin. Si giocano la vittoria loro quattro allo sprint.

Dietro, gli altri fuggitivi vengono raggiunti da Giacomo Sgherri (Alma Juventus Fano) e Nicolò Ragnatela (Il Pirata Official Team), mentre Laudi perde contatto. Il gruppo non rientra e può solo giocarsi il decimo posto.

ORDINE D’ARRIVO ALLIEVI:

  1. Florian Zambianchi (VC Pontenure 1957 – F. Zeppi) km 73,6 in 1h48’29” alla media di 40,726 km/h
  2. Jacopo Ficaccio (Il Pirata Official Team) s.t.
  3. Christian Fantini (SC Cavriago) s.t.
  4. Daniele Forlin (ASD SC Padovani) a 2″
  5. Giacomo Sgherri (Alma Juventus Fano) a 26″
  6. Nicolò Ragnatela (Il Pirata Official Team) s.t.
  7. Giacomo Casadio (Ped. Azzurro Rinascita Ravenna) a 31″
  8. Pietro Arato (ACD Monselice) a 34″
  9. Jacopo Pignatti (SC Ceretolese 1969) a 42″
  10. Riccardo Di Marco (OP Bike ASD) 47″