Rubinetti a secco o quasi, forse nel giorno forse più caldo di questo torrido luglio, fra sabato 23 e domenica 24. Il problema è stato una rottura alla rete idrica che si è verificata nella serata del 23 luglio in via Industria a Bologna e che ha coinvolto cinque Comuni della bassa bolognese: Molinella, Budrio, Castenaso, Medicina e Castel Guelfo.

Lo ha comunicato Hera che spiega come siano già iniziate le attività di ripristino del servizio in tutti i territori coinvolti assicurando che la situazione rientrerà gradualmente alla normalità nell’arco della giornata del 24 luglio.

Nei Comuni rimasti temporaneamente a secco, sono state inserite autobotti per fornire acqua ai cittadini, con la collaborazione dei volontari della Protezione civile.

Secondo la multi utility emiliano-romagnola “il guasto ha comportato in prevalenza cali di pressione che hanno generato interruzioni nell’erogazione prevalentemente ai piani alti delle abitazioni e limitatamente ad alcuni Comuni dove è stato messo a disposizione un servizio alternativo con autobotti e cassoni con sacchetti di acqua, collocati in punti strategici in accordo con le Amministrazioni comunali e presidiati dai volontari della Protezione Civile”.

Nella gestione della situazione di emergenza, da parte di Hera viene sottolineata la forte collaborazione con i Comuni e la Protezione civile per tenere informati i cittadini.