Imola. “Anche per l’anno scolastico 2022/2023 viene confermato il progetto ‘Equo scuola’”. Lo fanno sapere il vicesindaco e assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari e l’assessore al Commercio, Pierangelo Raffini. Rivolta a tutti gli alunni e studenti che frequentano tutti gli ordini e gradi di scuola, l’iniziativa consente alle famiglie di usufruire dell’opportunità fornita dalle cartolibrerie aderenti di acquistare articoli scolastici a prezzi super scontati.

“Equo scuola” – “Equo scuola” è un’iniziativa del Comune di Imola, in accordo con le associazioni di categoria Confcommercio Ascom Imola, Confesercenti Territorio Imolese e Cna Imola Associazione Metropolitana ed i cartolibrai, ed è finalizzata a supportare le famiglie nel sostenere i costi connessi alla frequenza scolastica e si integra con gli altri interventi del Comune di Imola previsti in questo ambito.

Ad “Equo scuola” aderiscono le seguenti cartolibrerie imolesi: C. Arcangeli e Figli Snc (Via Emilia, 148); Cartoleria BluNotte (Via Cavour, 20); Edicola Montericco (Via Zaccherini, 32/B); Cartoleria Galeati srl (Via Romagnoli, 3); Cartolibreria Giotto (Via Pisacane, 70); Cartoleria Il Globo (Via Rossini, 21); Imola Ufficio Snc (Via Puccini, 42); Imola Libri Sas (Via Emilia, 71); Lanzoni Andreano (via Emilia 14); Cartoleria Marondoli (Via Emilia, 90); Cartolibreria Pambera (Via Pambera, 59/A); Pi Greco (Via Pacinotti, 10); Cartolibreria Snoopy (V.le Carducci, 107/A). Gli esercenti che aderiscono all’iniziativa potranno esporre una vetrofania con il logo di “Equo scuola”, in modo da essere immediatamente identificabili da parte dei cittadini.

“Vogliamo ringraziare le associazioni di categoria e le cartolibrerie per avere reso possibile anche quest’anno l’iniziativa ‘Equo scuola’. Ancora una volta dimostrano la loro sensibilità e la loro piena disponibilità a collaborare tutti insieme, con il Comune, per essere vicino alle famiglie, in particolare in questo periodo e in specifico riguardo alla scuola, tassello fondamentale per la nostra comunità”, sottolineano Castellari e Raffini.

Fornitura gratuita libri di testo per chi frequenta le scuole primarie – Insieme ad ‘Equo scuola’, anche quest’anno il Comune garantisce la procedura semplificata per le famiglie, per la fornitura gratuita dei libri di testo nelle scuole primarie. Ricordiamo che sono oltre 3.100 gli alunni delle scuole primarie che ogni anno usufruiscono della fornitura gratuita dei libri, per una spesa a carico del Comune di Imola di 110mila euro per il prossimo anno scolastico.

La possibilità di usufruire della procedura semplificata viene confermata grazie al Protocollo d’intesa, approvato dalla giunta comunale nel marzo scorso, tra la Città di Imola e la Confcommercio Ascom Imola, la Confesercenti Territorio Imolese e la Cna Imola Associazione Metropolitana, per gli anni scolastici 2022/2023, 2023/2024, 2024/2025. Il Protocollo conferma e dà continuità alla positiva collaborazione avviata fin dal 2016 tra l’Amministrazione comunale e le Associazioni di categoria.

Nello specifico, la procedura semplificata consente ai genitori dei bambini residenti a Imola di presentarsi direttamente nella cartolibreria prescelta per l’ordine fornendo i dati dell’alunno, che saranno successivamente comunicati agli uffici comunali per i necessari controlli.

In sostanza, le scuole non stamperanno più e non consegneranno le cedole librarie ai genitori, ma questi ultimi potranno recarsi direttamente nella cartolibreria prescelta: sarà così superata la tradizionale cedola cartacea, a favore di una modalità di gestione più snella ed informatizzata.

“L’Amministrazione comunale conferma la propria scelta di una maggiore semplificazione e una minore burocrazia. Una conferma importante quella che vede alcune migliaia di famiglie poter usufruire di questa gratuità in maniera veloce e semplificata”, commentano il vicesindaco ed assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari e l’assessore al Commercio, Pierangelo Raffini, che aggiungono “desideriamo ringraziare le associazioni di categoria e gli esercenti delle cartolibrerie per avere rinnovato la disponibilità a snellire le procedure per la consegna dei libri di testo per le scuole primarie”.

La fornitura gratuita dei libri di testo nelle scuole primarie e l’iniziativa “Equo scuola” sono azioni che si vanno ad aggiungere alle agevolazioni tariffarie e ad ogni altro sussidio messo a disposizione dal Comune e rivolto alle famiglie con Isee più basso, per supportarle nel sostenere i costi connessi alla frequenza scolastica.