Tante le iniziative per commemorare l’anniversario della strage alla stazione di Bologna del 1980.

“Questa città e questa regione non dimenticano – afferma Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna -. E martedì saremo in piazza per onorare la memoria delle 85 vittime e ricordare gli oltre 200 feriti di una strage tra le più efferate della storia repubblicana. Stringendoci ai familiari nella condivisione di un dolore che il passare degli anni non attenua. Un ricordo che vuole anche essere testimonianza di un impegno a difesa di quei valori di democrazia, giustizia e legalità che proprio quella strage puntava a sovvertire. Oggi più che mai, dopo una sentenza che pochi mesi fa ha fatto luce sul contesto eversivo in cui è maturata e sui mandanti, mettendo nero su bianco ruoli, responsabilità, depistaggi, connivenze”.

Le iniziative a Imola

Martedì 2 agosto, alle 18, nel “Giardino Vittime della Strage del 2 agosto 1980” (angolo via Villa Clelia, Don Cortini e Lolli) il Comune organizza una cerimonia commemorativa a ricordo delle vittime della strage alla stazione di Bologna, del 2 agosto 1980. Interverranno Fabrizio Castellari, vicesindaco di Imola e Giovanni Mosciatti, vescovo della Diocesi di Imola.

Alla commemorazione organizzata al mattino, a Bologna, prenderà parte l’assessore alla Cultura e Legalità, Giacomo Gambi. Ad entrambe le iniziative Imola sarà rappresentata anche dal Gonfalone della città.

Le iniziative a Bologna

Lunedì 1 agosto la vicepresidente partecipa alla commemorazione – alle ore 10 al Centro sociale culturale Villa Torchi, in via Colombarola 40 – in ricordo dei bambini vittime della strage.

Martedì 2 agosto, Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi, il sindaco del Comune e della Città Metropolitana di Bologna incontra alle 8.30, nel Cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio, i familiari delle vittime, insieme alle massime autorità. Interverranno il presidente dell’Associazione dei familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna, Paolo Bolognesi, il ministro dell’Istruzione, il presidente della Regione.

Alle 9.15 da Piazza del Nettuno la partenza del corteo, lungo il percorso fino alla Stazione centrale, segnato dai “Sampietrini della memoria” con i nomi e l’età delle 85 vittime della strage.

All’incontro con i familiari e al corteo prenderanno parte – oltre al presidente – la vicepresidente, gli assessori regionali all’Ambiente, allo Sviluppo economico e all’Agricoltura. E la presidente dell’Assemblea legislativa.

Alle 10.25, in Piazza Medaglie d’Oro, dopo l’intervento di Paolo Bolognesi, il triplice fischio del treno e il minuto di silenzio in memoria delle vittime. Conclude il sindaco di Bologna.

Successivamente la deposizione di corone nella sala d’attesa della Stazione centrale. Quindi, al primo binario della Stazione Centrale, il ricordo del ferroviere Silver Sirotti, deceduto nella strage dell’Italicus.

Alle ore 11.15 dal Piazzale Est della Stazione Centrale la partenza del treno straordinario per San Benedetto Val di Sambro, con l’assessora regionale all’Ambiente. Verranno deposte le corone alle lapidi in memoria delle vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli-Milano. Interverranno il sindaco di San Benedetto Val di Sambro e Loretta Pappagallo, in rappresentanza dell’Associazione familiari strage Treno 904 Napoli-Milano, e un rappresentante della Città Metropolitana di Bologna.

A Bologna, alle 11.15 sarà il cardinale Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, a celebrare la messa in suffragio delle vittime nella Chiesa di San Benedetto a Bologna (via dell’Indipendenza 64).

L’assessore regionale alle Politiche per la Salute, alle 11.30, parteciperà nella sede di Cotabo, in via Stalingrado 61, alla deposizione delle corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980. Mentre la vicepresidente interverrà alla commemorazione al murale sulla memoria della strage del 2 agosto (sottopasso Alta velocità di via del Triumvirato, ore 11.45).

Alle 21.15, l’assessore regionale alla Cultura sarà in Piazza Maggiore in occasione del concorso internazionale di composizione “2 agosto”, giunto alla 28^ edizione e dedicato a partiture per orchestra, senza strumenti solisti, con l’Orchestra del Teatro comunale di Bologna. Al termine la proiezione del documentario “Un minuto di silenzio”: la strage della stazione di Bologna nel racconto di Paolo Bolognesi.

Annullo filatelico

Poste Italiane attiverà un servizio temporaneo con annullo filatelico speciale, dedicato alla commemorazione.

Martedì 2 agosto dalle ore 08.12 alle ore 12.45, con accesso regolamentato, sarà possibile timbrare con i bolli speciali le corrispondenze presentate allo stand di Poste Italiane allestito presso la Stazione Ferroviaria in Piazza Medaglie D’Oro.

Eventuali commissioni filateliche potranno essere inoltrate a: Poste Italiane S.p.A. / U.P. Bologna Centro / Sportello filatelico Piazza Minghetti, 4 – 40124 Bologna

Per qualsiasi informazione o curiosità sugli annulli e su tutto il mondo della filatelia è possibile visitare il sito www.poste.it/filatelia.html