Imola. Banca di Imola Spa ha costituito un apposito plafond di complessivi 10.000.000 euro per finanziamenti agevolati ad ulteriore sostegno delle imprese commerciali, turistiche e dei servizi; le caratteristiche del finanziamento sono riservate a tutte le imprese associate a Confartigianato Bologna Metropolitana.

La convenzione prevede anche speciali finanziamenti destinati alle nuove imprese a tasso zero grazie al contributo di Confartigianato Imprese Bologna Metropolitana.

Da sinistra Sergio Zavatti, direttore di Banca di Imola, e Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Bologna Metropolitana

“Questa convenzione nasce in un momento molto particolare dove accanto ad aspetti positivi vi sono delle grandi incertezze – afferma Amilcare Renzi, segretario di Confartigianato Bologna Metropolitana -. L’Emilia Romagna si avvia ad essere la prima regione in Italia per quanto riguarda la produzione industriale, le esportazioni e il turismo, grazie a chi ogni giorno si impegna nonostante i tanti problemi, non ultimo la grave crisi politica che ci porterà al voto il 25 settembre. Ecco, quindi, che c’è bisogno di rafforzare dei percorsi di positività. L’accordo odierno è figlio di questa convinzione e di un protagonismo territoriale per assicurare quegli elementi valoriali che facilitano lo sviluppo e la crescita. E’ figlio di una volontà precisa di fare comunità e di tenere in rete un sistema fatto di grandi imprese, ma anche di una miriade di piccole aziende e di artigiani, di garantire quella filiera che ha fatto grande la nostra terra e che il governo regionale ci invita a rafforzare e a sostenere con forza. Vogliamo svolgere una funzione stimolante e di vicinanza a chi avvia processi di ammodernamento e a tutti coloro che con coraggio vogliono aprire nuove attività”.

La convenzione in sintesi

I mutui chirografari avranno un importo massimo di 25 mila euro con durata triennale e sono destinati a finanziare le imprese di nuova costituzione iscritte alla Camera di Commercio di Bologna dal 1 dicembre 2021, per sostenere le spese di ristrutturazione dei locali aziendali, arredi, attrezzature e assortimento iniziale di merci e acquisto attività. Per favorire ulteriormente l’avvio d’impresa sono state azzerate le spese d’istruttoria e la penale per l’estinzione anticipata del finanziamento.

Previsti poi per nuove imprese ed imprese già esistenti, sempre attraverso mutui chirografari, per ricambio generazionale, investimenti, ristrutturazioni o acquisto attività, finanziamenti fino ad un importo max di 200.000,00 euro, sempre a tassi agevolati e per la durata massima di n. 24 mesi, da erogarsi agli iscritti di Confartigianato Imprese Bologna Metropolitana e con la possibilità di fruire del servizio Pos a condizioni competitive con la soluzione evoluta Pos#tiamo. Previsti infine anche appositi finanziamenti, con importo massimo di 50 mila euro e con durata massima di 2 anni, per l’acquisto scorte delle attività commerciali, turistiche e dei servizi della Città Metropolitana di Bologna.