Imola. Si avvicinano le elezioni politiche del 25 settembre e cominciano i distinguo all’interno di liste civiche. Per quanto riguarda “Imola Coraggiosa”, che è all’interno di “Emilia Romagna Coraggiosa”, il Gruppo comunista imolese non condivide la scelta “della vicepresidente della regione Emilia-Romagna Elly Schlein di candidarsi nelle liste del Partito Democratico nella quota proporzionale in un posto e Collegio elettorale sicuro”.

I candidati di Imola Coraggiosa che alle elezioni amministrative imolesi sostennero il sindaco Marco Panieri

Secondo il Gruppo comunista imolese, che in consiglio comunale esprime il capogruppo di Imola Coraggiosa Filippo Samachini “dal 2020 ad oggi molte cose sono cambiate nelle analisi della politica nazionale e nelle scelte  fatte alcune forze politiche di centrosinistra; decisioni così importanti andavano condivise e discusse precedentemente con chi aveva fatto di ‘Emilia Romagna Coraggiosa’ un punto di riferimento. Questa scelta mette a rischio l’autonomia e il futuro dell’esperienza di ‘Emilia Romagna Coraggiosa’ – e conseguentemente anche quella imolese – perché la subordina alle scelte nazionali e regionali del partito per il quale Ely Schlein verrà eletta. Quale Gruppo comunista imolese ci siamo da sempre impegnati – e continueremo – per la costruzione di un soggetto unitario della sinistra, antiatlantista, antiliberista, contro questa Unione Europea dei poteri forti e delle banche, per politiche di equa redistribuzione delle risorse in senso progressivo, per il lavoro, la pace e contro tutte le guerre”.