Imola. Nel collegio uninominale che comprende i Comuni del circondario imolese, il polo di Azione e Italia Viva candida l’imolese Mara Mucci. da tempo nella direzione nazionale del partito di Carlo Calenda che nel 2013 fu eletta deputata del Movimento 5 stelle, spesso non in accordo col gruppo imolese. Ma ormai molta acqua è passata sotto i ponti.

Mara Mucci

“Sarà un’occasione per confrontarsi con gli altri candidati e anche con chi la pensa diversamente da me, augurandomi che sia fatto in maniera civile – spiega la Mucci in un post su Facebook -. Da quasi tre anni sono nel mondo dell’#istruzione. Su quel fronte ci sono parecchie cose da migliorare: concorsi pubblici per accesso alle carriere seri e periodici, premialità per i docenti meritevoli, valorizzazione delle attività extra svolte all’interno dell’organizzazione, offerta di qualità alle famiglie. Come sapete, mi occupo anche #digitalizzazione all’interno degli enti locali: lungo lo stivale vediamo differenze fra territori ingiustificate, che nel complesso rendono l’Italia poco competitiva e lenta. Ancora una volta è una questione di competenze e da una lunga assenza della questione della transizione digitale dalle agende politiche. Poi sarà centrale l’aumento dei costi energetici e dell’inflazione, l’erosione del potere d’acquisto degli stipendi, il sostegno alle famiglie, la fiscalità e tanto altro. Ne parleremo nei prossimi giorni, e mi fa piacere avere un confronto con tutti”.