Venezia. Si parte con Stella Dallas, un dramma hollywoodiano, del periodo di massima espressione del cinema muto, per la pre-apertura della 79^ mostra internazionale del cinema. La proiezione è aperta gratuitamente al pubblico presente a Venezia, il 30 agosto, con inizio alle 20,30 al Lido in sala Darsena prenotandosi on line sul sito www.labiennale.org/it/cinema/. Per accedere ai posti disponibili occorre, attraverso il proprio smartphone, inquadrare il QR code presente fino al 29 agosto sui quotidiani locali Il Gazzettino, La Nuova Venezia e Mestre (fino al 27 agosto anche sul Corriere del Veneto).

Il film di Henry King, Stella Dallas (1925), è in versione restaurata a cura del MoMa (museum of modern art) di New York e di Film foundation presieduta da Martin Scorsese in versione digitale in 4K, la pellicola sarà accompagnata dall’esecuzione della colonna sonora composta per l’occasione dal musicista inglese Stephen Horne, specializzato in colonne sonore per film muti, ed eseguita da un ensemble di giovani musicisti veneti: la Gaga symphony orchestra.

Foto Mostra del cinema di Venezia

E’ una vicenda drammatica e narra la storia di Stella Dallas, interpretata da Belle Bennet, una giovane provinciale rimasta orfana, che si sposa al di sopra del suo “status”, con l’altolocato Stephen (Ronald Colman). I due non hanno nulla in comune e dopo avere messo al mondo una figlia, Laurel (Lois Moran), si separano.

Ognuno riprende la sua vita. La figlia cresce con la mamma, che deve affrontare la vita sola e in difficoltà. Stella Dallas si rende conto di dovere sacrificare il proprio amore filiale per dare un futuro più felice a Laurel mandandola a vivere con il padre e la sua nuova famiglia. Nel film anche un giovanissimo Douglas Fairbank jr, che interpreta il fidanzato di Laurel.

Prodotto da Samuel Goldwyn, la pellicola è annoverata tra i capolavori drammatici del cinema muto. Al tempo, la partecipazione commossa del pubblico alla tragica situazione in cui si trovava la sventurata Stella, era assicurata. Da menzionare anche il fatto che protagonista fosse, caso raro per l’epoca, una donna.

La mostra vera e propria si svolgerà a partire dal 31 agosto.

Il pubblico può acquistare i biglietti e abbonamenti on line, sul sito de La biennale di Venezia: labiennale.org. Sullo stesso sito si trova il programma completo con tutti i film che saranno presentati.

La selezione ufficiale comprende le sezioni Venezia 79, Fuori Concorso, Orizzonti, Biennale College – Cinema, Venezia Classici.

Le sezioni autonome e parallele, organizzate autonomamente secondo un proprio regolamento, comprendono la Settimana internazionale della critica e le Giornate degli autori.

I film vengono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano e inglese.

Foto Mostra del cinema di Venezia

Le serate di apertura e chiusura verranno condotte dall’attrice, conduttrice ed ex modella Rocío Muñoz Morales, spagnola, naturalizzata italiana.

Quest’anno, per la seconda volta ci sarà anche un premio assegnato dal pubblico che ha acquistato il biglietto o l’abbonamento per i 9 film presentati nella sezione Orizzonti extra. Per partecipare al Premio degli spettatori – Armani beauty, si riceverà una email con un link per esprimere la propria preferenza, da 1 a 10, entro le ore 20 del giorno successivo alla proiezione. I film di questa sezione sono opere senza vincoli di genere, durata e destinazione, con lunghezza superiore a 60 minuti. Al termine dei film di questa sezione si potrà assistere a incontri con i registi, autori e interpreti, condotti dalla scrittrice e autrice Chiara Tagliaferri.

Indipendentemente dal film a cui si potrà assistere, il consiglio è di provare a partecipare, per fare parte, anche solo per un giorno, del magico mondo che ruota intorno al cinema.

(Caterina Grazioli)