Imola. Sabato 3 settembre alle 21 nello splendido parco di Villa La Babina di Sasso Morelli, Elisa Balbo, soprano e Martina Belli, mezzosoprano, accompagnate al pianoforte dal Maestro Davide Cavalli daranno vita a un Galà Lirico con un ricco programma che ripercorre la straordinaria stagione lirica europea tra ‘800 e l’albeggiare del ‘900.

Si aprirà col Tancredi di Rossini (Oh qual scegliesti… Laura che intorno spiri), una melodia che gioca su registri virtuosistici e armonie progressivamente sempre più elaborate. Seguiranno due arie dall’opera I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini, da sempre amatissime dal pubblico, con i loro motivi immediati, armonie lineari, strutture narrative riconoscibili e un duetto semplice e di grande tenerezza (Tu sola, o mia Giulietta). Non mancherà La Bohème di Puccini con il valzer di Quando men vo, il cui nucleo melodico viene gestito dai fiati. La chiusura sarà dedicata ad uno dei più celebri duetti di tutti i tempi, Sous le dôme épais dalla Lakmé di Léo Delibes, pittura luminosa di una idilliaca scena di primavera, in cui l’armonia tra il soprano e il mezzosoprano sembra evaporare come rugiada al sole.

L’artista Elisa Balbo

Soprano ligure apprezzata per l’ottima musicalità, la morbidezza, la freschezza di timbro e le spiccate doti attoriali, Elisa Balbo si è imposta a livello internazionale esibendosi su importanti palcoscenici con eminenti direttori fra cui Riccardo Muti. Artista dotata di grande duttilità stilistica e vocale affronta un vasto repertorio, che comprende anche il sacro e sinfonico, con grande consenso di pubblico e critica. Dal 2013 è stata ospite di galà lirici presso l’Arena di Verona. Di grande rilievo anche l’attività concertistica per il grande pubblico tra cui spicca un tour mondiale al fianco di Andrea Bocelli. Nel 2021 ha preso parte a progetti operistici particolari a fianco di Luca Micheletti in una produzione teatrale e televisiva presso il Teatro Carlo Felice di Genova.

In caso di maltempo, il concerto sarà annullato. Il tutto grazie alla Clai.