Imola. Incontri, musica e buona cucina. Dopo due anni di stop a causa della pandemia, torna la festa della Cgil che si terrà da venerdì 9 a domenica 11 settembre al centro sociale “La Stalla”.
“Si tratta di un appuntamento per noi significativo e molto apprezzato, giunto alla decima edizione – spiega Mirella Collina, segretaria generale della Camera del lavoro territoriale -. Un’occasione di incontro e confronto su temi che rappresentano un’emergenza per il Paese: precarietà, lavoro povero, diritti, sanità pubblica e sicurezza sul lavoro. Temi su cui la Cgil ha presentato proposte precise e che continuerà a rivendicare anche con il prossimo governo, insieme ad altre priorità, per il bene delle persone e per una maggiore equità nel nostro Paese, a partire da una riforma fiscale progressiva, la modifica della Legge Fornero con flessibilità in uscita dal lavoro, pensione di garanzia per i giovani, Legge sulla non autosufficienza, energie rinnovabili collegate alle politiche industriali. La preoccupazione per il peggioramento delle condizioni di vita delle persone è sempre più forte. Con l’inflazione galoppante, il rincaro dei beni di consumo e il picco dei prezzi dell’energia e del gas, purtroppo la situazione non può che peggiorare nel periodo invernale. E i primi a pagarne pesantemente le conseguenze saranno, ancora una volta, lavoratori e pensionati. Occorre intervenire sugli extraprofitti, aumentando la tassazione per recuperare risorse da ridistribuire, in favore di stipendi e pensioni, adeguandoli all’inflazione reale, e per dare sostegno alle aziende energivore a rischio collasso, vincolandole al mantenimento dell’occupazione”.

Mirella Collina, segretaria della Cgil

Gli ospiti di questa edizione saranno Francesca Re David (segreteria Cgil nazionale), Paolo Montalti (segretario generale Filcams Cgil Emilia Romagna) intervistati venerdì 9 settembre alle ore 20.45 da Stefano Milani, direttore di Collettiva.it nell’incontro su “Precarietà, lavoro povero, salario minimo, contratti: servono interventi strutturali”.
Sabato 10 settembre, sempre alle ore 20.45, si confronteranno nell’incontro “Il lavoro crea salute: difendere e potenziare la sanità pubblica” Raffaele Donini (assessore Sanità Regione Emilia Romagna), Marco Blanzieri (segreteria FP CGIL Emilia Romagna), Andrea Rossi (direttore generale Azienda Usl di Imola), Marco Panieri (presidente Circondario Imolese e sindaco Comune di Imola), Mirella Collina (segretaria generale CGIL Imola).
“Lavorare in sicurezza è un diritto” è il tema che sarà affrontato domenica 11 settembre, alle 20.45, da Vincenzo Colla (assessore Lavoro Regione Emilia Romagna), Massimo Bussandri (segretario generale Cgil Emilia Romagna), Donatella Dini (direttrice unità operativa Prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro Azienda Usl di Imola), Marco Gasparri (coordinatore Tavolo Imprese Imola), Morena Visani (segreteria CGIL Imola).
Anche quest’anno alla festa della Cgil di Imola saranno presenti diverse associazioni del territorio: Anpi, Auser, Comitato Pace e diritti, Kasomay, Camminando Insieme, Arci, No Sprechi, Vicini d’istanti, Bottega equosolidale Giusto Scambio, Libera, Perledonne, Federconsumatori e Sunia.
Alla festa della Cgil di Imola venerdì 9 farà tappa anche il camper della Filcams Cgil che quest’estate ha attraversato l’Italia per informare le lavoratrici e i lavoratori stagionali su salari e diritti con la campagna #TurismoSottoSopra”, per ridare valore a un lavoro afflitto da condizioni difficili e non più tollerabili.
La musica dal vivo sarà un’altra protagonista delle tre serate grazie ai concerti di “Lisa Manara Trio”, “I centro passi” e Vittorio Bonetti.
Inoltre, negli spazi della festa sarà allestita la mostra del fotografo bolognese Luciano Nadalini sui diritti umani negati in molte parti del mondo.
Tutte le sere e la domenica anche a pranzo sarà in funzione lo stand gastronomico che proporrà cucina tradizionale e pesce (anche da asporto). L’evento sarà ecosostenibile: saranno utilizzati infatti piatti, bicchieri e contenitori per l’asporto biodegradabili, bottiglie di vetro ai tavoli e di plastica riciclata per l’asporto.
Tutte le iniziative sono gratuite e si terranno anche in caso di maltempo.
Il programma della festa è consultabile sul sito www.cgilimola.it