Fontelice. Un 37enne italiano continuava a perseguitare la ex, dopo la fine della loro relazione, con messaggi, telefonate e pedinamenti, sperando che lei cambiasse idea. Al contrario, tale gelosia morbosa ha convinto la donna, visto che il 37enne aveva generato in lei un sentimento di paura di incontrare l’ex compagno e temendo di subire un’imboscata per strada, a rivolgersi ai carabinieri.

Al termine degli accertamenti i militari dell’Arma hanno relazionato alla Procura della Repubblica di Bologna, che a sua volta ha avanzato una richiesta di misura cautelare in carcere al Giudice. La richiesta è stata accolta dal Giudice per le Indagini Preliminari e il 37enne è finito in manette, indagato per atti persecutori nei confronti dell’ex compagna coetanea.