Siamo prossimi al via di un nuovo anno scolastico e la scuola del territorio si conferma forte e strutturata. Già dal 29 agosto hanno preso il via i servizi comunali e convenzionati per lo 0/6. Giovedì 15 settembre la prima campanella suonerà per oltre 11mila studenti, dall’infanzia statale alla scuola primaria e secondaria, fino agli istituti superiori ed ai percorsi di formazione.

E’ giusto e curioso sottolineare come l’appuntamento con l’avvio dell’anno scolastico in molti casi segni profondamente la vita concreta e quotidiana delle famiglie: nella sveglia del mattino, negli orari e nei tempi della giornata, dove tutto trova un elemento di ulteriore ordine e rigore, dettato proprio dai tempi scuola dei nostri figli, come di tutte le persone che vivono direttamente o indirettamente la ricchezza della dimensione scolastica.

Desidero rivolgere un augurio sincero agli alunni e alle loro famiglie, agli insegnanti, ai dirigenti, al personale amministrativo e ausiliario, a tutti coloro che compongono quel mosaico meraviglioso che è la comunità scolastica imolese, una comunità che ha saputo affrontare e superare tre anni profondamente segnati dalla pandemia. Nell’emergenza, abbiamo riscoperto quell’abbraccio virtuoso tra la Scuola, gli alunni e le famiglie che ha rappresentato un grande valore aggiunto, pur in mezzo a tanti problemi, pur nella fatica delle pause forzate, pur nei forti limiti della didattica a distanza. A tutti va la mia gratitudine più profonda. Ora si guarda avanti, con un nuovo anno scolastico davanti a noi. C’è un entusiasmo ritrovato che si percepisce a tutti i livelli, che va accompagnato e valorizzato.

Il vicesindaco e assessore alla Scuola Fabrizio Castellari

Tra le nuove opportunità, desidero sottolineare il rafforzamento dei corsi di laurea della sede di Imola, grazie ai quali cresce e si rinnova da oltre vent’anni l’offerta dell’Università di Bologna nella nostra città. Così come il rafforzamento dell’offerta formativa post diploma, con nuovi corsi professionalizzanti di Istruzione Tecnica Superiore (ITS biennali) e di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS annuali). In particolare, dopo il primo corso ITS avviato lo scorso anno, è pronto a partire un nuovo ITS sulla cybersicurezza. Sono il frutto della collaborazione tra imprese ed istituti superiori, in un insieme di progetti che qualificano il rapporto tra il territorio e le sue eccellenze. Sottolineo infine i cantieri per riqualificare gli edifici scolastici, quelli avviati e quelli prossimi. Perché una Scuola forte e rinnovata è alla base di un futuro migliore per tutta la comunità territoriale.

Buon anno scolastico a tutti. Che ognuno possa realizzare al meglio le proprie attese e che insieme la Scuola imolese sappia vivere con passione e impegno questo tempo così prezioso.

(Fabrizio Castellari, vicesindaco e assessore alla Scuola)