Castel San Pietro (Bo). Si è concluso nella serata di lunedì 12 settembre il primo torneo Open Città di Castel San Pietro maschile che il Circolo Tennis Casatorre ha organizzato in ricordo del compianto Giuliano Cava, indimenticato concittadino e amico, del quale il presidente Amedeo Grandi, nel corso della premiazione, ha ricordato lo spessore e l’attivismo contagioso che lo caratterizzava.

La kermesse sportiva, iniziata il 25 agosto, contava la partecipazione di 78 tennisti appartenenti principalmente alla terza e seconda categoria provenienti da tutta la regione e anche Toscana e Veneto, i quali hanno dato vita ad uno spettacolo tennistico in crescendo, trovando il culmine nelle semifinali di venerdì 9 settembre e soprattutto nella finale di lunedì 12 dove si sono scontrati i migliori della manifestazione e cioè il diciottenne imolese Enrico Baldisserri (categoria 2.4) ed il ventitreenne di Modena Iacopo Mangiafico (categoria 2.5).

Come da premesse il confronto è stato molto equilibrato, definito solo al terzo set, durante il quale ha prevalso la miglior classifica di Enrico Baldisserri che è stato così premiato da Margherita Cava, figlia di Giuliano, e si è aggiudicato il primo premio di 600 euro. Al secondo classificato è stato consegnato un assegno di 300 euro mentre ai semifinalisti Cristian Mandrioli e Francesco Rastelli sono andati 150 euro ciascuno ad esaurimento del montepremi complessivo di  1.200 euro.

Il livello tennistico è stato elevato ed il pubblico castellano, fino ad oggi non abituato a simili esibizioni, ha risposto numeroso, soprattutto nelle fasi finali.