Imola. “Festa d’autunno – Rimembranze arpistiche” è il titolo dello spettacolo che andrà in scena domenica 25 settembre, ore 19.30, nel bellissimo Giardino storico del Palazzo vescovile a Imola. Sul palco l’arpista Nicoletta Sanzin.

L’appuntamento è inserito nella rassegna di concerti pensata per celebrare i 60 anni dalla fondazione del Museo e Pinacoteca diocesani di Imola con la direzione artistica e organizzativa di Emilia Romagna Festival. Il concerto sarà preceduto (ore 18.30) da una visita guidata al Museo delle Carrozze (consigliata la prenotazione a Erf 0542.25747).

Nicoletta Sanzin è una delle più importanti arpiste italiane, conosciuta e apprezzata in tutta Italia e all’estero, svolge intensa attività concertistica come solista, solista con orchestra e in gruppi cameristici, apparendo in importanti festival in Italia e all’estero.

È un’importante didatta e ha influenzato in maniera determinante il mondo accademico dell’arpa. Diplomata col massimo dei voti e lode presso il Conservatorio di Udine si è successivamente perfezionata negli Usa e in Italia presso l’Accademia di Santa Cecilia. Ha vinto premi in numerosi concorsi nazionali e internazionali. Si è esibita con successo ai World Harp Congress di Vienna, Parigi e Dublino e ai Simposi Europei dell’arpa a Norimberga come solista e ha collaborato con numerose orchestre tra cui il Teatro La Scala, l’Accademia di Santa Cecilia Roma e l’Orchestra Mozart, sempre diretta da importanti direttori come Riccardo Muti, Daniel Barenboim, Daniel Oren, solo per citarne alcuni.

In caso di maltempo Sala Grande del Museo diocesano.

È vivamente consigliata la prenotazione a Erf 0542.25747 (da lunedì a venerdì ore 9-13 e 14.30-18.30)

Per informazioni: www.emiliaromagnafestival.it[email protected] – Tel 0542.25747