I dolori articolari possono insorgere come conseguenza di un affaticamento, di infezioni (come la febbre), di condizioni patologiche o di un trauma. In ogni caso, è fondamentale capirne l’origine ed agire tempestivamente.

Il dolore articolare può corrispondere ad una sensazione di dolore localizzato e transitorio, che tende a risolversi in poco tempo. Oppure può irradiarsi e protrarsi nel tempo: in questo caso è necessario approfondire la problematica e capirne l’origine. Generalmente, il dolore articolare si manifesta con gonfiore e arrossamento della parte interessata, e può inoltre comprendere rigidità muscolare e ridotta mobilità. Approfondiamo le cause e i sintomi nel dettaglio e i possibili rimedi.

Cause dei dolori articolari

Le cause scatenanti dei dolori articolari possono essere collegate all’articolazione stessa, ai legamenti, alle strutture ossee, tendinee o parti molli circostanti. Le cause possono essere differenti ed avere varia natura: evidenziamo, in particolare, traumi articolari o periarticolari come distorsioni, lussazioni e fratture. Le cause possono dipendere anche da infiammazioni come l’artrosi o da un processo degenerativo come l’artrite, che coinvolge i cuscinetti di cartilagine situati tra le articolazioni.

Anche altre condizioni, come l’influenza, le infiammazioni, le patologie di varia natura o causate da determinati farmaci possono sfociare in dolori articolari.

Sintomi dei dolori articolari

Il dolore alle articolazioni può essere particolarmente fastidioso e a tratti limitante, e in alcuni casi può compromettere il normale svolgimento delle attività quotidiane. È possibile anche che si presenti a livello cutaneo con bruciore, gonfiore e calore nella parte interessata. Tra gli altri sintomi evidenziamo:

• Intorpidimento
• Pizzicore
• Prurito
• Rigidità articolare
• Debolezza muscolare
• Ridotta sensibilità a livello cutaneo
• Difficoltà nei movimenti e nella deambulazione

Inoltre, il dolore a carico delle articolazioni può presentarsi sporadico, ovvero riferito ad un singolo episodio fine a sé stesso, o ricorrente, nel caso in cui il dolore si protragga nel tempo e continui fino alla risoluzione del problema.

Terapia e rimedi ai dolori articolari

Prima di pianificare un trattamento adeguato ed una corretta terapia, il medico di fiducia deve avere un quadro completo della problematica e capire le cause dell’insorgenza del dolore. Fortunatamente, per risolvere il problema dei dolori articolari esistono molteplici strategie: è infatti possibile agire tramite farmaci topici come creme, pomate, gel, cerotti medicati e schiuma cutanea. In particolare, trovano ampio impiego per la cura di traumi articolari i rimedi con i prodotti Dicloreum, che sono efficaci ed agiscono sul punto interessato alleviando il dolore rapidamente. Durante la fase acuta il trattamento può essere accompagnato da un periodo di riposo che può variare dai 7 ai 15 giorni.

Si può agire anche attraverso terapie riabilitative specifiche eseguite da esperti fisioterapisti come la tecarterapia o gli ultrasuoni, oppure sottoporsi a massaggi, o nei casi più gravi ed invalidanti ricorrere all’intervento chirurgico.

Inoltre, è fondamentale prestare particolare attenzione ad alcuni accorgimenti, sia durante la fase riabilitativa che dopo, ovvero evitare sovraccarichi o movimenti troppo bruschi, mantenere una postura corretta, correggere alcuni aspetti del proprio stile di vita e perdere chili, qualora fosse necessario, al fine di manette il giusto peso forma.