Imola. Martedì 4 ottobre alle 18.30 il Centro giovanile Ca’ Vaina ospiterà la presentazione pubblica del percorso partecipato relativo al Parco dell’Osservanza promosso e finanziato dal Comune di Imola e da Con.Ami in collaborazione con Officina Immaginata nell’ambito del Festival Punto Zero.

Il laboratorio, sviluppato dagli architetti Michele Pelliconi – uAU e Carlo Roccafiorita – Periferica con Officina Immaginata, ha avuto l’obiettivo di mettere la partecipazione al centro dello sviluppo dell’Osservanza, in particolare per quanto riguarda lo spazio e il verde pubblico in sinergia con le realtà che già gravitano sull’Osservanza o che la abiteranno per studio, lavoro o svago anche in vista dell’attuazione degli interventi di rigenerazione in programma.

Durante l’incontro saranno presentati i materiali e le riflessioni elaborate durante il laboratorio edizione 2022 e il report che farà sintesi del percorso partecipativo 2021-2022. Nel corso dell’incontro verranno riportati anche gli esiti del questionario rivolto a cittadini e non, avviato a fine maggio e chiuso lo scorso mese di luglio.

In occasione dell’evento sarà inoltre allestita una mostra che racconterà, attraverso immagini, testi e dati, il percorso fatto; la mostra resterà visitabile per una settimana. All’evento saranno presenti il sindaco Marco Panieri, l’assessora Elisa Spada e l’assessore Giacomo Gambi.

“Osservanza Laboratorio Urbano Permanente mette al centro delle trasformazioni in atto e future le parole: ascoltare, condividere, dialogare, immaginare, partecipare. L’evento pubblico sarà l’occasione per condividere i risultati del percorso partecipato sviluppato in questi due anni che ha coinvolto tutti gli attori che gravitano o graviteranno attorno all’Osservanza, dall’Università, all’Accademia Pianistica, agli Scout alle Associazioni assieme a cittadini e cittadine di diverse età che hanno voluto dare il proprio contributo a questo straordinario luogo. Una modalità di condivisione che oggi vede una prima sintesi, ma che proseguirà ad accompagnare il processo di rigenerazione”, dichiara l’assessora alla Partecipazione, Elisa Spada.