Castel del Rio (Bo). Lo spettacolo “Volver” è un grande ritorno del Flamenco internazionale a Castel del Rio, fra Italia e Spagna, nel quale si esibiscono due artisti importanti quali il bailaor coreografo madrileno José Merino accanto alla danzatrice Marta Roverato.

L’appuntamento è per domenica 9 ottobre, ore 15, all’esterno di Palazzo Alidosi dal lato biblioteca se ci sarà bel tempo, all’interno del Palazzo in Sala Magnus in caso di pioggia.

In scena assieme ai danzatori ascoltiamo Josè Luis Salguero con la sua voce emozionante e la sua ritmica (le “palmas”: l’arte percussiva delle mani) e Marco Perona, chitarrista flamenco fra i più significativi in Italia.

Lo spettacolo, realizzato con il contributo del Comune di Castel del Rio e della Proloco Alidosiana durante la Sagra dei Marroni Igp, conclude la terza stagione estiva del festival “In mezzo scorre il fiume”, diretto da Luisa Cottifogli, che quest’estate ha percorso le nostre valli fra Emilia, Romagna e Toscana, attraversando i territori di 12 comuni con ben 24 eventi fra musica e natura.

L’ingresso è gratuito.

Informazioni: associazione culturale “In mezzo scorre il Fiume” – [email protected] – tel. 351.6812880

Gli artisti

José Merino di Madrid è un danzatore internazionale, maestro e coreografo. Ha danzato nel Ballet de Madrid sotto la direzione di José Granero, nel Ballet flamenco di Antonio Canales, nel Nuevo Ballet Español e la Cía Flamenco XXI Danza, diretta da Ricardo Franco.

Dal 1998 al 2005 ha fatto parte del Ballet Nacional de España sotto la direzione di Aída Gómez, Elvira Andrés e José Antonio, interpretando ruoli da Solista e Primo Ballerino e danzando in grandi teatri di tutto il mondo.
Artista ospite e solista in molte compagnie straniere: in Inghilterra, Italia, Svizzera e con Karinne Saporta in Francia.
Direttore della Cía Caminantes Danza e dal 2013 direttore della sua scuola Estudio de Danza José Merino a Móstoles, Spagna.

Marta Roverato di Padova si forma come ballerina di Danza Classica e Contemporanea con lunghi periodi di formazione in Spagna approfondendo il Ballo Flamenco al quale poi si è dedicata interamente.
Ha danzato con compagine internazionali come Tanzcompanie “Flamencos en route”, Ballet Flamenco di José Greco, Alboreà, Compagnia di José Moro.

Dal 2017 come maestra ospite invitata dall’ Institut Flamenco Paris impartisce laboratori di flamenco a Parigi ed è Maestra nel Flamenco al Camp di Cadice (Spagna).
Fondatrice dell’Associazione Culturale Duendarte, è direttrice artistica del progetto “Evoluzioni Creative” e del “Meridiani Paralleli Festival”.

José Luis Salguero Andújar nato a Huelva, è laureato in lettere classiche e ha studiato chitarra flamenca con i maestri Ramón e José Giménez.
Si è specializzato nel canto flamenco indirizzato al ballo e nell’accompagnamento ritmico sia con le palmas che con il cajón.

Ha frequentato come borsista il Corso di Cante e Historia del Flamenco a Siviglia, tenuto da Naranjito de Triana, Pepa Sanchez, dal percursionista Manuel Soler e dalla logopedista Maria José Lamas. Ha lavorato come cantaor al Tablao Las Brujas di Siviglia.
Ha accompagnato come palmero diversi finalisti al Concurso Nacional de Córdoba 2001. In Italia collabora con i più grandi nomi della danza e della chitarra flamenca.

Marco Perona chitarrista e compositore di Torino, si avvicina al Flamenco inizialmente attraverso lo studio del baile, apprendendo gli specifici meccanismi che regolano il rapporto fra musica e danza, per poi dedicarsi esclusivamente alla musica.
Fra le sue collaborazioni: Quartetto Alboreo, Collettivo Decanter, duo Misticanza, FlamencOff, Uno y Dos (Flamenco da Camera), Note a piè di pagina, Duendarte.
Accompagna svariati seminari di baile in Italia e in Spagna. Direttore musicale della Compagnia ArteyFlamenco di Torino, dal 2004 è chitarrista e co-autore delle musiche per la Compagnia Flamenquevive.