Imola. “Criptovaluta: moneta, investimento o…” è il titolo dell’iniziativa organizzata da SpazioTempo, in collaborazione con l’Oratorio San Giacomo, con il patrocinio del Comune di Imola e il finanziamento di Fondazione Cassa di risparmio di Imola, Fondazione Casssa di risparmio di Ravenna e casa vinciola Poletti. L’appuntamento è per martedì 18 ottobre, ore 20.30, a Villa Torano (via Poggiolo 4 – Imola). Relatore sarà il prof. Giuseppe Torluccio, docente di Economia degli intermediari finanziari presso l’Università di Bologna.

informazioni: [email protected][email protected]

Il tema

Le valute hanno sempre caratterizzato la vita dell’uomo, lo sviluppo economico e gli equilibri tra differenti classi sociali. La tecnologia e gli algoritmi hanno permesso negli ultimi anni di creare nuove monete vissute come opportunità ulteriori alle funzioni tipiche della moneta fiat. Fenomeni finanziari e sociali hanno tratto impulso dalle criptovalute aprendo nuovi scenari, non tutti chiaramente definibili.

Le prospettive delle cripto hanno interessato anche il sistema finanziario ‘tradizionale’ a volte contrapposto ad un sistema ombra detto “shadow banking system”. Vedremo l’evoluzione delle criptovalute nei nuovi scenari e negli sviluppi di mercato, considerando la regolamentazione e le strategie aziendali: nuove modalità di utilizzare una ‘quasi’ moneta che ci accompagnerà nei prossimi anni con nuove applicazioni e nuove professioni.

L’ospite

Giuseppe Torluccio

Giuseppe Torluccio, è professore di Economia degli intermediari finanziari presso l’Università di Bologna. È autore di pubblicazioni nell’ambito dell’intermediazione finanziaria, rischio di credito, finanziamento delle imprese, corporate governance bancaria, ESG e ricadute aziendali e finanziarie.

Ha conseguito un Master MBA (Olin Business School – Washington University in St. Louis). Dottorato Università Cattolica del Sacro Cuore. Visiting scholar presso la Washington University in St. Louis, College of Business di Arizona State Univer sity e presso la Bangor University. Recentemente i suoi interessi di ricerca sono concentrati anche sul microcredito, social business, ESG e finanza d’impatto. È direttore dello Yunus Social Business Centre, Vicepresidente della Fondazione Grameen Italia.