Imola. Sabato 22 ottobre alle 17.30 al teatro “Stignani” inaugura, il Baccanale 2022, che quest’anno ha per tema “Ripieni”. La tradizionale rassegna enogastronomica e culturale organizzata dal Comune, quest’anno si svolgerà ad Imola e circondario dal 22 ottobre al 13 novembre prossimi. La cerimonia di inaugurazione si svolgerà alla presenza di Andrea Corsini, assessore al Turismo della Regione Emilia Romagna, del sindaco di Imola, Marco Panieri, degli assessori Giacomo Gambi (Cultura, Politiche giovanili e Legalità) e Pierangelo Raffini (Lavori pubblici, Centro Storico e Attività Produttive), con la partecipazione dello storico dell’alimentazione Massimo Montanari (Università di Bologna) che introdurrà il tema di quest’anno. L’introduzione musicale sarà affidata ai Canterini e Danzerini Romagnoli Turibio Baruzzi APS. Un momento di particolare importanza nel corso della cerimonia inaugurale sarà la Premiazione del Garganello d’oro. Il riconoscimento sarà conferito dal sindaco Panieri al celebre attore bolognese Stefano Accorsi, per il contributo dato alla promozione della cultura enogastronomica emiliano-romagnola. L’attore, a causa di impegni di lavoro, non sarà presente in sala per ritirare il premio.

Il programma di quest’anno sarà dedicato ad un tema centrale, per antonomasia, della gastronomia, ovvero i “Ripieni”. Si proseguirà fino al 13 novembre con un fitto calendario composto da oltre 120 eventi, organizzati anche quest’anno per incuriosire e soddisfare un pubblico eterogeneo, ampio e di tutte le età.

Da sinistra Massimo Montanari, Giacomo Gambi, Marco Panieri e Pierangelo Raffini

 

I mercati in centro storico – Come ogni anno il Baccanale è un momento privilegiato per promuovere la cultura enogastronomica del territorio imolese e del circondario, anche attraverso la riproposizione delle mostre-mercato, occasione per i produttori locali di presentare i frutti del proprio lavoro. Piazza Matteotti tutti i fine settimana ospiterà eventi, mostre-mercato e intrattenimenti musicali. Si comincia sabato 22 ottobre con “Ripieni in piazza”, dalle 17-23 e domenica 23 ottobre dalle 10-19: saranno proposti vini di Romagna DOP e IGP e cibo di strada con golose proposte ripiene. Degustazioni guidate del Romagna Albana DOCG, selezione di vini in diverse declinazioni: secco, dolce, passito, e del Romagna Sangiovese DOC nelle sue varie tipologie (superiore, riserva, Imola). A cura del Consorzio Vini di Romagna- Comitato Colli d’Imola DOC. degustazioni vini e cibo a pagamento. Sabato 22 ottobre alle 19 The Moon Glasses in concerto.

 Il Caffè del Baccanale – Nei locali dello storico Bar Bacchilega torna il “Caffè del Baccanale”. Per tutto il periodo della manifestazione, fino al 13 novembre, sarà un punto informativo, ospiterà laboratori per adulti e bambini, incontri culturali, spettacoli per i più piccoli e una mostra di ceramica dedicata al tema del 2022, “RIPIENI”. Il Baccanale in questo modo avrà una vetrina affacciata sul cuore di Imola, impreziosita dalla mostra “I ripieni… di Ermes Ricci”, con ceramiche ispirate ad appetitosi cibi ripieni, che inaugurerà nella mattinata di domenica 23 ottobre, alle 11. Marzia Bellino di Masterchef 5 sarà la prima ospite del Caffè del Baccanale: il 23 ottobre, alle ore 18, ci condurrà alla scoperta della sua idea di “ripieno” gourmet. Il “Caffè del Baccanale” (che non effettua servizio bar) sarà aperto nei seguenti giorni: martedì-giovedì-sabato-domenica: ore 9-12.30 – venerdì-sabato-domenica: ore 15-19.30.

 I Palchi del Gusto – Tornano anche nel 2022 i Palchi del Gusto. Vere e proprie vetrine temporanee dei prodotti delle imprese del territorio, aprono il loro “sipario” su tre delle principali piazze cittadine, il martedì e giovedì ore 9.30-12.30, venerdì ore 15–19, sabato e domenica ore 10-13 e 15-19.

In Piazza Caduti per la libertà sarà protagonista dal 22 ottobre al 13 novembre “Il gusto dei ripieni … con i prodotti di Molino Spadoni”, main Sponsor del Baccanale 2022: farine, prodotti da forno, ma anche birre artigianali e liquori, salumi di Mora Romagnola, formaggi e prodotti salutistico-funzionali.

Piazza Medaglie d’oro ospiterà, dal 22 ottobre al 6 novembre, l’Associazione Turistica Pro Loco Imola, che propone un percorso tra i prodotti “ripieni” del territorio e dimostrazioni dal vivo con sfogline professioniste. Mentre dall’8 al 13 novembre CACI Società Agricola presenterà la sua produzione di frutta secca (noci, noccioli e pistacchi) e derivati, oltre alla rinnovata linea di vini.

In Piazza della Conciliazione (dell’Ulivo) il palco sarà inaugurato dal Consorzio dello Scalogno di Romagna IGP, presente il 22 e il 23 ottobre e tra l’1 e il 6 novembre. Dal 25 al 30 ottobre CLAI Cooperativa a Imola dal 1962 proporrà intrattenimento e divulgazione con animazioni e giochi, accompagnati da assaggi gratuiti di gustosi cibi cotti ripieni, preparati dagli chef delle Macellerie del Contadino CLAI.

L’illustratore e le mostre all’esterno, dal 22 ottobre al 13 novembre –  Scelto per dar forma grafica al tema, l’illustratore del Baccanale 2022 è Joey Guidone, giovane ma affermato artista piemontese, a cui sarà dedicata la mostra “Viaggio al centro dei ripieni”. Le sue opere coloreranno i portici di Piazza Gramsci per tutta la durata della manifestazione. Una panoramica dei lavori che l’illustratore del Baccanale 2022, Joey Guidone, ha realizzato negli ultimi anni, commissionati da riviste, giornali, case editrici, società. Contraddistinti da uno stile grafico sintetico ma dal forte impatto comunicativo e visivo. Altra mostra allestita all’esterno, questa volta nel portico di piazza Matteotti è quella dal titolo “Imola Ripiena”, realizzata da Elisa Lanconelli, illustratrice digitale, fotografa, creatrice di contenuti pronta a farsi ispirare da chi sceglie di raccontare se stesso, il proprio territorio. E proprio dalla volontà di raccontare Imola, i suoi luoghi più simbolici, è nata l’idea di una Imola “ripiena”: di fascino, di storia, di tradizione, di innovazione. Dieci fotografie illustrate che mettono in risalto la molteplicità di sfaccettature della nostra città e il talento dell’artista che le ha sapute cogliere

 Il programma culturale – Il cibo non stimola solo le papille gustative, ma anche la mente. Il connubio tra cibo e cultura è da sempre il fulcro della manifestazione. Ad esso è dedicato un programma ricco e denso (di appuntamenti) come il migliore dei ripieni, frutto anche della collaborazione tra Amministrazione comunale ed enti ed associazioni del territorio. Si comincia martedì 25 ottobre, alle ore 17,30 nella sala conferenze della Biblioteca comunale di Imola con il Prof. Tito Menzani, docente di Storia Economica dell’Università di Bologna, che farà da apripista al ciclo di incontri che si dipanerà per tutta la durata del Baccanale. La lezione a cura di Università Aperta, dal titolo “Storia, dispute, curiosità sui cappelletti e sui tortellini”, verterà su un tema alquanto controverso in terra di confine tra Romagna ed Emilia.

I Menu del Baccanale – I ristoratori e i pubblici esercizi hanno aderito con entusiasmo al tema di quest’anno, che permette grandi sperimentazioni, ma è anche proprio della tradizione culinaria romagnola. Infatti, 45 tra ristoranti, osterie e agriturismi hanno messo a disposizione la loro esperienza e creatività per esplorare i “Ripieni”, proponendo le proprie ricette nei tradizionali menu a tema. Confermati i Fuorimenu, che comprendono 6 proposte originali di colazioni, brunch, aperitivi e tante altre specialità realizzate appositamente in occasione della manifestazione. Ne deriva un’offerta varia e complessa, in grado di soddisfare tutti i palati, anche quelli più esigenti.

Animazioni e visite guidate domenica 23 ottobre, in centro storico – Ecco una serie di appuntamenti previsti per domenica 23 ottobre. Si comincia alle 10, con ritrovo a palazzo Tozzoni, con la visita guidata alle ghiacciaie del centro storico di Imola, a cura del Club di territorio TCI di Imola (posti limitati a 20 persone, prenotazioni: 335 5856303 – 331 7877662). Poi, dalle 14.30, nella Galleria del Centro cittadino, sarà di scena la rievocazione storica dal titolo “Il ripieno… una storia medievale”. Si tratta di un pomeriggio dedicato alla scoperta dei ripieni nel Medioevo: un tipico banchetto medievale, ricettari dell’epoca, e un laboratorio per i più piccoli, per coinvolgere tutti i bimbi e le bimbe in un’attività che illustri la funzione dell’armatura medievale e le sue singole componenti. A cura dell’Associazione I Difensori della Rocca.

Dalle 15 il centro storico sarà animato dallo spettacolo itinerante “La cucina errante”, Cosa accade quando due cuochi si trovano a cucinare per le strade storie, cibarie e fantasia? Uno spettacolo a tappe originale e pieno di sorprese che lascia una scia di riflessioni, di profumi di cucina e di comicità poetica. A cura di Claudio e Consuelo, cantastorie giocolieri.

Sempre alle 15, all’Atelier Opera Studio, di scena “Vuoto, solitudine e alimentazione”, laboratorio di danza movimento terapia che va ad indagare i temi legati al vuoto e al suo riempimento. Adatto a tutti, non servono esperienze precedenti. 15 euro, info e prenotazioni: [email protected] – 324 8032073

Parcheggi gratuiti – Anche in occasione del Baccanale i parcheggi a sbarre adiacenti il centro storico (Mercato ortofrutticolo, piazzale Ragazzi ’99, Cavina e Aspromonte) tutti i sabati in cui si svolgerà la manifestazione saranno gratuiti dalle ore 15 alle ore 19 (ricordiamo che la domenica i parcheggi non si pagano).

 Per maggiori dettagli  e informazioni – www.baccanaleimola.it e grazie all’applicazione gratuita visitARe, sarà possibile consultare il programma e tutti i menu dei ristoranti direttamente sul proprio smartphone. Per essere sempre aggiornati sulle iniziative si possono visitare le pagine Facebook e Instagram: Baccanale Imola.

Servizio Attività culturali, tel. 0542 602300 – [email protected][email protected]www.comune.imola.bo.itwww.baccanaleimola.itwww.imolacentrostorico.it