Borgo Tossignano (Bo). La biblioteca “Mario Visani” di Borgo Tossignano ha in catalogo un originale del “Mundus subterraneus” (donazione di Luciano Bentini/Ente Parco della Vena dei Gessi romagnoli), uno dei grandi volumi “dell’uomo che sapeva tutto”, il tedesco romano gesuita Athanasius Kircher (1602-1680). L’antico volume sarà in mostra a partire da domenica 23 ottobre nella biblioteca stessa.

Alle ore 16 apertura con visita al percorso tematico a cura degli “Amici della biblioteca”. Ore 16.30 conferenza del prof. Gian Battista Vai (dell’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna) sul tema: “Cartesio, Kirker, Marsili, alla scoperta del mondo sotterraneo.

L’esposizione del libro sarà visitabile negli orari di apertura della biblioteca fino a domenica 29 ottobre.

All’alba della scienza e della filosofia moderna, in età barocca, i sapienti, quasi tutti credenti, non temevano di sottoporre a indagine speculativa o sperimentale anche il regno dell’Ade e degli Inferi.

Con buona dose di ardita fantasia, ma non solo, Renato Cartesio (1596-1650) inventava la struttura a gusci del pianeta terra, Kircher un mondo fissista ma innervato da una doppia rete di vie d’acqua e di fuoco, e Luigi Ferdinando Marsili (1658-1730) un globo terraqueo in equilibrio isostatico che comporta mobilità di masse e quindi dinamismo.

Come non vedere in tutto questo un seme della recente tettonica globale della terra e delle nuove mille reti sviluppate dall’uomo sopra e sotto di essa?