Imola. Una volante del commissariato, il 2 novembre, ha visto all’incrocio fra via Vittorio Veneto e viale Carducci, un’auto con i vetri oscurati e in scarso equilibrio. Incuriositi, gli agenti della polizia hanno fermato il veicolo, guidato da un 38enne di origine moldava, per un controllo. E hanno fatto bene perché nel bagagliaio sono stati trovati ben 400 chili di rame di dubbia provenienza che sono stati sequestrati.

A tal punto, con un interprete visto che il 38enne non sapeva parlare italiano, la perquisizione è continuata nell’abitazione dell’uomo in un paese vicino a Imola al confine con la provincia di Ravenna. Nel garage, sono stati rinvenuti un trapano, una smerigliatrice e un martello pneumatico di cui il moldavo non ha saputo spiegare la provenienza così come aveva fatto per il rame.

Di conseguenza, il 38enne è stato denunciato per ricettazione