Imola. Nel 2021, ad Ecomondo, Bryo e Protesa presentavano i loro progetti sulle comunità energetiche e sullo sviluppo degli impianti fotovoltaici sull’acqua. Esattamente un anno dopo, nello stesso ambito, le due società imolese illustreranno i passi in avanti fatti nel campo della transizione energetica. La partecipazione all’evento di riferimento in Europa e nel Mediterraneo per l’innovazione tecnologica e industriale nel settore della green and circular economy ad Ecomondo altro non è che un ulteriore suggello che rimarca l’impegno delle due aziende imolesi sulle energie alternative. Il loro stand sarà al D3/130.

Impianto galleggiante firmato Bryo a Bubano

Bryo e Protesa organizzano due convegni martedì 8 novembre: “Le energie rinnovabili per la sostenibilità delle imprese”, e mercoledì 9: “Fotovoltaico innovativo galleggiante on & off shore”.

Il programma dei convegni

“Le energie rinnovabili per la sostenibilità delle imprese”, martedì 8 novembre dalle 14.30 alle 16. Tematica (Industrie – CER).

Partecipanti; Davide Gavanelli, CEO di Bryo SpA, Emilio Sani, Studio legale Sani Zangrando, Marco Bertuzzi, responsabile reparto REM di Protesa SpA.

“Fotovoltaico innovativo galleggiante: on & off shore”, mercoledì 9 novembre dalle 15 alle 16.30

Partecipanti: Davide Gavanelli, Ceo di Bryo SpA; Alberto Bernabini, Ceo & Founder di Qint’x e Agnes; Attilio Raimondi, Regione Emilia Romagna – Servizio Politiche Energetiche; Rossano Montuschi, dirigente dell’Area del Distretto mMontano del Consorzio di bonifica della Romagna occidentale; Marco Bertuzzi/Ing. Stefano Raggi di Protesa SpA.

“Ecomondo è un’importante vetrina per tutti coloro che si muovono in ambito energetico – afferma Davide Gavanelli, Ceo di Bryo -. Ci aspettiamo molto da questa edizione perché si avverte un interesse incredibile per questi temi e in particolare per il fotovoltaico in modalità autoconsumo, che permette di fissare il prezzo dell’energia per i prossimi vent’anni, quindi indipendente da tutte le fluttuazioni. Sembra di essere tornati indietro di un decennio a livello di attenzione che, se confermata anche dal nuovo Governo, permetterà alla produzione di energia alternativa di diventare un asset fondamentale dei prossimi anni”.

Davide Gavanelli, Ceo di Bryo Spa

“Il convegno dell’8 novembre è dedicato allo sviluppo del fotovoltaico secondo il modello industriale per favorire l’autoconsumo delle imprese, verranno trattati dei temi tecnici e normativi, partendo dalle novità introdotte dai recenti e numerosi decreti del governo Draghi – spiega Gavanelli -. L’obiettivo è fare capire le potenzialità che ci sono nella produzione e nell’autoconsumo di energie rinnovabili, a partire proprio dalla possibilità di stabilizzare per i prossimi 20 anni il prezzo dell’energia. L’appuntamento del 9, invece, è una prosecuzione con aggiornamento del convegno di un anno fa legato al fotovoltaico galleggiante. Sarà presente Alberto Bernabini, Ceo & Founder di Qint’x e Agnes, che racconterà lo sviluppo del parco fotovoltaico galleggiante ed eolico offshore più grande d’Europa che dovrebbe sorgere sull’Adriatico. Ma nello stesso tempo sarà l’occasione per Bryo, Protesa e il Consorzio di Bonifica della Romagna occidentale di fare il punto sui tre impianti fotovoltaici galleggianti onshore che sorgeranno a Imola lungo la via Paroli, nei pressi della Pieve di Sant’Andrea e in territorio di Casalfiumanese, sui bacini irrigui gestiti dalla Bonifica, tramite tre consorzi formati da oltre 120 imprese agricole. Impianti galleggianti in autoconsumo con la possibilità di espandersi. L’obiettivo è di avviare il tutto tra marzo e aprile 2023”, conclude Gavanelli.

Tutte le informazioni su https://www.ecomondo.com/