Imola. La settimana scorsa la giunta ha approvato la delibera di variazione di bilancio di previsione 2022/2024. Ora il documento verrà illustrato nella commissione Bilancio, in programma l’8 novembre, per poi essere sottoposto giovedì 10 novembre, all’esame del consiglio comunale. “Il Comune passa dalle parole ai fatti e lo fa declinando, attraverso questa variazione di bilancio, gli impegni assunti in precedenza. Una variazione significativa che vede sul fronte degli investimenti una disponibilità di 619mila euro e sul versante della parte corrente una disponibilità di 1,317 milioni di euro”, commenta il vicesindaco ed assessore al Bilancio, Fabrizio Castellari.

Il vicesindaco e assessore al Bilancio Fabrizio Castellari

Le risorse a disposizione – Le risorse di questa variazione derivano per 690 mila euro dall’avanzo accantonato, per 123 mila euro dall’avanzo libero, per 28mila euro dall’avanzo vincolato, dalla vendita di patrimonio comunale e la parte rimanente da trasferimenti da Stato e Regione.

I 619mila euro per la parte destinata agli investimenti derivano per 609mila euro da alienazioni di patrimonio comunale Erp dismesso, che verranno integralmente utilizzati (609 mila euro) per la manutenzione e valorizzazione degli alloggi Erp. “In questo modo, viene privilegiato un settore, quello della casa, che ha una fortissima valenza sociale, comprensibile a tutti, specie in stagioni come quelle che viviamo” spiega Castellari.

“Degli oltre 1,3 milioni di euro di parte corrente, circa 520mila euro andranno ad onorare gli impegni assunti per fare fronte al contrasto ai rincari energetici, sia riguardo alle famiglie bisognose sia verso chi gestisce strutture del patrimonio comunale, quali centri sociali e impianti natatori” fa sapere Castellari. Il vicesindaco spiega infatti che “per quanto attiene alle famiglie bisognose si declina immediatamente quanto condiviso anche nell’ultimo verbale di accordo con le organizzazioni sindacali, mettendo a disposizione le risorse per il secondo bando Asp del 2022 destinato a sostenere le famiglie con Isee fino a 20mila euro. In pratica, oltre agli altri provvedimenti assunti nel 2022 a sostegno delle famiglie, con questi ultimi due bandi il Comune mette a disposizione complessivamente 450mila euro nel 2022, di cui 130mila con il primo bando già attuato e questi ulteriori 320 mila euro nel secondo bando, che è previsto comunque entro la fine di dicembre”.

Riguardo ai centri sociali e agli impianti natatori, Castellari aggiunge: “Il Comune conferma la doverosa attenzione anche nei loro riguardi, per i quali ha messo a disposizione circa 200mila euro complessivi, una somma che era stata già ipotizzata in sede di rendiconto e accertamento degli equilibri di bilancio, il 30 luglio scorso, e che ora vengono resi trasferibili e liquidabili immediatamente”.

Infine, la quota ulteriore di parte corrente servirà per adeguare i contratti di lavoro dei dipendenti comunali, secondo quanto stabilito dal rinnovo del contratto di categoria relativo al triennio 2019-2021 (il precedente era scaduto il 31 dicembre 2018), firmato a livello nazionale nelle scorse settimane, che interessa circa 430mila dipendenti di Regioni, Province e Comuni.

“L’adeguamento al nuovo contratto del personale degli enti locali oltre che adempiere ad un atto dovuto, è un altro tassello che valorizza il fatto di considerare la struttura comunale mai un costo, ma sempre come un investimento. La qualità del lavoro che i nostri operatori garantiscono, operando con zelo e dedizione, è la garanzia per il miglior servizio offerto ai cittadini in ogni ambito”.

Castellari: “Un bilancio solido e in equilibrio, che consente di rispondere ai bisogni” – Dopo questa variazione, il prossimo step sarà la verifica definitiva degli equilibri di bilancio entro il 30 novembre 2022, con il consiglio comunale, competente in materia, che è già convocato per il suo esame giovedì 29 novembre. “Pure nel quadro complessivo di risorse comunali che in questo 2022 e nei due anni precedenti sono state fortemente segnate dall’emergenza Covid e ora dai rincari energetici, anche in questa occasione il Comune ha inteso rispondere immediatamente ai bisogni fondamentali, con ciò onorando gli impegni assunti nelle settimane scorse” aggiunge Castellari, che spiega “questo è possibile grazie ad un bilancio che si conferma solido e in equilibrio e in grado di affrontare anche passaggi certamente non semplici, come quelli che viviamo in anni segnati da diverse emergenze”, conclude Castellari.