Imola. “Abbattere le mura del cielo” è il titolo del libro di Mauro De Agostini che sarà presentato sabato 12 novembre, ore 17, all’Archivio storico della Fai a Imola (via F.lli Bandiera 19, cortile interno, entrata dal parcheggio dell’ospedale vecchio.

L’iniziativa è organizzata dall’Assemblea degli anarchici imolesi, dal Circolo studi sociali Errico Malatesta e dall’Archivio storico della Fai.

Dagli anni dell’assalto al cielo a quelli del riflusso: un tassello utile per la ricostruzione di una storia generale del periodo.

“Il soffocante clima ideologico attuale ha completamente oscurato la ricchezza progettuale, le speranze di cambiamento e la complessità del Movimento degli anni settanta, spesso ridotto, con una grave deformazione prospettica, a semplice premessa e cornice del «terrorismo»”, affermano gli organizzatori.

Il libro, ricco di documenti e di testimonianze, ricostruisce la storia di alcune occupazioni anarchiche a Milano tra il 1975 e il 1985, in particolare le vicende che vanno dall’occupazione di via Conchetta 18 e Torricelli 19 (1976) allo sgombero di via Correggio 18 (1984).

Un “microcosmo” militante, in cui si riverberano le vicende del movimento anarchico italiano e più in generale quelle dell’intero Movimento del 1968-77. Lotte, poesia, repressione: dalle lotte degli ospedalieri a quelle per il diritto alla casa, dal “massacro della Scala” (7 dicembre 1976) alla mobilitazione contro il supercarcere di Voghera, dalla lotta contro l’espulsione dei proletari dal centro alla ridefinizione delle funzioni nella metropoli capitalista, dal femminismo alla sfida punk.

Mauro De Agostini (Milano 1955) già docente di Storia e Filosofia nei licei, si occupa di storia del movimento anarchico e dei sindacati.