Imola. Attenzione alle vostre biciclette perché i ladri nascono “come funghi”, soprattutto nella zona della stazione ferroviaria. È accaduto nella notte del 13 novembre, quando l’attenzione di un carabiniere, libero dal servizio, è stata richiamata da quattro giovani che stavano armeggiando sulle biciclette assicurate alle rastrelliere del parcheggio antistante alla stazione, la stessa zona che di recente era stata interessata da un’altra serie di furti.

Alla vista del carabiniere che, seppur in abiti civili, si stava avvicinando, i quattro giovani si sono allontanati velocemente e il militare dell’Arma ha telefonato subito al 112 per chiedere l’aiuto dei colleghi che, trovandosi nelle vicinanze per i controlli sul territorio, sono arrivati subito. Intercettati nei pressi del parcheggio di un supermercato situato nelle vicinanze della stazione, i quattro, tre 18enni e un 17enne, sono stati trovati in possesso di una bicicletta di provenienza molto sospetta.

I carabinieri hanno svolto le indagini e hanno scoperto che il velocipede rinvenuto era stato rubato la notte precedente da due dei quattro ragazzi identificati, in particolare, il 17enne e uno dei tre 18enni. I due ragazzi sono stati denunciati anche per furto aggravato in concorso e la bicicletta, una city bike di colore grigio, marca “Tecnobike” è stata sequestrata in attesa di essere restituita al legittimo proprietario, verosimilmente una donna che potrebbe non essersi accorta del furto e pertanto, qualora dovesse apprendere la notizia, è invitata a presentarsi alla Stazione Carabinieri di via Cosimo Morelli per sporgere denuncia e riavere l’oggetto rubato.