Medicina. Se ne andava in giro in auto sulla via San Carlo di notte il 23 novembre, con due amici. Ma è finito nella rete dei controlli dei carabinieri, di prevenzione ai furti, ed è stato arrestato. Si tratta di un italiano di 32 anni che, come i due amici (tutti è tre vivono in un campo rom di Bologna), era già conosciuto dalle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. Mentre i suoi compagni avevano con sè i documenti, lui ne era sprovvisto ed è stato quindi portato in caserma.

Da una serie di rilievi fotografici, i militari dell’Arma hanno verificato che il 32enne era stato sottoposto alla misura di prevenzione di obbligo di dimora nella città di Bologna e che di sera, per di più, doveva restare in casa. Di conseguenza è stato arrestato, poi convalidato il 25 novembre, per aver violato tale disposizione di sorveglianza speciale.