Imola. Nella Biblioteca comunale, a grande richiesta continuano anche per il mese di dicembre gli incontri gratuiti di Alfabetizzazione digitale e introduzione all’uso dei servizi della Biblioteca (è gradita ma non necessaria la prenotazione)

venerdì 2 dicembre 2022 ore 17.00

Emilib: ebook e audiolibri

Un bibliotecario presenterà la piattaforma Emilib e ne illustrerà l’utilizzo attraverso l’uso dello smartphone, del tablet o del pc.

 mercoledì 14 dicembre ore 17.00

Emilib: i giornali e altre risorse

Un bibliotecario presenterà la piattaforma Emilib e ne illustrerà l’utilizzo attraverso l’uso dello smartphone, del tablet o del pc.

Per tutti gli interessati alla storia della nostra città si segnalano invece due appuntamenti di grande interesse, sempre a ingresso libero, che portano a riscoprire fatti e episodi di Imola:

 venerdì 2 dicembre 2022 ore 17.30 sala San Francesco

La stampa studentesca imolese anni ’50. Quindici testate fuori dai partiti: 1953-1957

Presentazione del libro di Ettore Rotelli (La Mandragora, 2022)

Quindici testate giornalistiche studentesche fuori dai partiti in quattro anni scolastici, appena finita l’età di De Gasperi e perdurante il pontificato di Pio XII, dopo la morte di Stalin e fino all’invasione militare sovietica dell’Ungheria, furono a Imola un evento irripetibile, senza confronto con le esperienze coeve delle città romagnole ed emiliane limitrofe. Una sorta di profezia, che nel tempo si è avverata. Presenta l’incontro la giornalista Alessandra Giovannini. Seguiranno alcune testimonianze di redattori dell’epoca.

martedì 6 dicembre 2022 ore 20.30

Cronaca Cerchiari 1865-1901. Fatti e persone a Imola nel primo quarantennio dell’Unità d’Italia

Presentazione del libro a cura di Liliana Vivoli e Chiara Sabattani (Thèodolite, 2022)

È l’edizione integrale della Cronaca d’Imola dal 19 marzo 1865 a tutto il 1901, scritta dai discendenti di Giulio Cesare Cerchiari, per disposizione testamentaria del medesimo, il cui originale manoscritto è conservato nella Biblioteca comunale di Imola (Ms imolesi, 130).

Nata per volontà dell’imolese Giulio Cesare Cerchiari, appassionato di storia della sua città, e redatta da quattro cronisti della sua famiglia registra gli eventi quotidiani della città e ne documenta le trasformazioni sociale, politica, culturale e urbanistica nei primi quarant’anni dell’Unità d’Italia. Alla presentazione intervengono Valter Galavotti studioso di storia imolese, Silvia Mirri responsabile della Biblioteca comunale di Imola, Liliana Vivoli presidente dell’Associazione culturale Giuseppe Scarabelli e curatrice del volume. L’iniziativa è  promossa nell’ambito delle celebrazioni del Bicentenario Scarabelliano dalla Associazione culturale Giuseppe Scarabelli di Imola