Imola. Funzione pubblica Cgil Imola, Cisl FP Area metropolitana e Uil Fpl, a seguito delle innumerevoli segnalazioni di criticità che giungono dai lavoratori dell’Ausl, ritengono urgente e improrogabile avere una conferma in merito alla copertura del turnover e delle dimissioni ad oggi previste dalla Ausl di Imola, in quanto tale elemento è fondamentale alla luce del confronto svolto in questi mesi sulle piante organiche e gestione delle assenze.
Le segnalazioni che le organizzazioni sindacali ricevono riguardano infatti, ancora una volta, richieste di doppi turni e di salti dei riposi e la non garanzia delle ferie già programmate per l’imminente periodo natalizio.


“Ribadiamo quanto già esposto alla Ausl negli innumerevoli tavoli tecnici sull’orario di lavoro, dove abbiamo più volte sottolineato la perplessità in merito alla tenuta a lungo termine degli organici di base e integrativi del personale dell’Ausl di Imola, in quanto non riteniamo possibile riscontrare continuamente situazioni di “emergenza” di personale – sottolineano Erika Ferretti per la Fp-Cgil, Claudio Franceschelli per la Cisl-Fp e Giuseppe Rago per la Uil Fpl -. La Direzione deve garantire le risorse che necessitano i reparti/servizi per mettere nelle condizioni i coordinatori di gestire le criticità organizzative e di copertura dei turni. Chiediamo quindi un impegno concreto e urgente all’assunzione del personale per copertura del turnover in primis e di ulteriore personale per la salvaguardia psicofisica del personale e per non mettere a rischio la salute dei lavoratori e dei cittadini che richiedono assistenza sanitaria. Chiediamo con estrema urgenza i dettagli di cui sopra per poter rassicurare i lavoratori che quest’anno l’azienda non scaricherà su di loro problematiche organizzative che non gli competono”.