Imola. Domenica 11 dicembre, alle 21 in Salannunziata è previsto l’ultimo appuntamento della rassegna “Senza distinzione alcuna. Percorsi di uguaglianza ed equità 2022” organizzata da Comune, assessorato Pari Opportunità e Ambiente, con il CEAS – Centro di Educazione Alla Sostenibilità imolese e Casa Piani, Sezione Ragazzi della Biblioteca comunale in collaborazione con la Regione Emilia Romagna nell’ambito del Bando per la Pace 2022, con il patrocinio di Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna, Regione Emilia Romagna, Città metropolitana di Bologna, Ausl di Imola, Amnesty International Italia e la partecipazione de Il Mosaico Libreria dei Ragazzi.

Si chiude con il concerto della Human Rights Band, un ensemble di musicisti proveniente da differenti culture musicali che propone un programma di brani originali e tradizionali ispirati alla cultura dei diritti umani dando vita a qualcosa di sorprendente, inedito e familiare al tempo stesso.

La Human Rights Band nasce grazie a Musicians For Human Rights, la rete internazionale di musicisti che promuove in tutto il mondo il rafforzamento della cultura dei diritti umani e dell’impegno sociale. Fondata nel 2009 da Alessio Allegrini, primo corno solista dell’Orchestra nazionale di Santa Cecilia e da un gruppo di musicisti e attivisti per i diritti umani provenienti da tutto il mondo, MFHR tra i suoi scopi ha anche quello di formare musicisti per la realizzazione di workshop centrati sul linguaggio universale della musica e dell’espressione corporea in luoghi come i campi profughi, i centri di prima accoglienza, le carceri – luoghi in cui le criticità nel campo dei diritti umani rendono ancora più urgente l’integrazione nella comunità e la promozione della resilienza.

L’ingresso al concerto è libero e gratuito.