Matelica. Finalmente. Serviva vincere per invertire il trend e per rivedere la luce in fondo al tunnel e alla fine i due punti sono arrivati. Seppur con qualche brivido di troppo, l’Andrea Costa è riuscita ad espugnare il Palasport Castelraimondo conquistando il quarto successo in campionato. In terra marchigiana, Corcelli e compagni hanno superato il fanalino di coda Halley Matelica con il punteggio di 65-70. Una partita combattuta. Una partita punto a punto che ha visto la formazione locale tenere la testa avanti nei primi tre quarti di gioco ma nell’ultimo periodo i biancorossi sono riusciti a dare lo strappo decisivo al match sfruttando un black out della Vigor.
In avvio di gara, la truppa di Coach Grandi rivede i fantasmi delle sfide passate tant’è che, complici le numerose palle perse e i troppi rimbalzi offensivi concessi, chiude il primo quarto in svantaggio di sette punti (21-14). Nella seconda frazione, l’Andrea Costa ritrova la fiducia e trascinata da uno stoico Alex Ranuzzi, mvp di giornata con 17 punti segnati in 37 minuti di utilizzo, arriva all’intervallo lungo sotto soltanto di due punti (36-34). Al rientro sul parquet dagli spogliatoi, il copione del match è sempre lo stesso con i marchigiani che conducono nel punteggio ma senza mai dare lo strappo decisivo e Imola, invece, non riesce a prendere il comando della sfida. La svolta arriva nell’ultimo quarto di gioco. I biancorossi sono abili nello sfruttare un black out offensivo dell’Halley Matelica e trovano le forze per portarsi in vantaggio. Nei secondi finali della gara, la formazione locale prova a rientrare in partita ma i romagnoli non sbagliando dalla lunetta e tengono a distanza di sicurezza l’ultima in classifica fino al suono finale della sirena.
Oltre alla solita e ottima prestazione di Alex Ranuzzi, c’è da segnalare la bella gara disputata da Luca Montanari al rientro in campo dopo la polmonite e chiamato subito agli straordinari per sopperire all’assenza di Luca Fazzi, rimasto a Imola per sintomi influenzali.
Il tabellino:
Halley Informatica Matelica – Andrea Costa Imola 65-70 (21-14, 15-20, 15-16, 14-20)
Halley Informatica Matelica: Gianpaolo Riccio 16 (1/2, 4/12), Fadilou Seck 11 (4/8, 0/0), Samuele Vissani 10 (0/3, 3/8), Antonio Gallo 9 (2/6, 1/5), Emmanuel Enihe 9 (3/6, 1/2), Matteo Caroli 5 (1/2, 1/3), Samuele Polselli 2 (1/2, 0/0), Gabriele Mentonelli 2 (1/1, 0/1), Alberto Provvidenza 1 (0/1, 0/0), Davide Paglia 0 (0/3, 0/3), Simone Brugnola 0 (0/0, 0/0), Leonardo Fianchini 0 (0/0, 0/0)
Andrea Costa Imola: Alex Ranuzzi 17 (6/8, 1/3), Luca Montanari 12 (2/4, 2/5), Federico Tognacci 11 (4/6, 1/3), Lorenzo Restelli 11 (3/4, 1/1), Tommaso Marangoni 7 (2/2, 1/2), Carlo Trentin 5 (1/4, 1/1), Pietro Agostini 5 (0/2, 1/3), Nunzio Corcelli 2 (0/0, 0/3), Federico Spagnoli 0 (0/0, 0/0), Matteo Barbieri 0 (0/0, 0/0)