Castel San Pietro Terme (Bo). Per l’ultima puntata della seconda serie di “Castello & Dintorni”, pubblicata da venerdì 23 dicembre sul canale Youtube del Comune di Castel San Pietro Terme, Giorgia Bottazzi e Fabio Avoni hanno tenuto in serbo una piccola sorprendente grotta carsica che hanno scoperto qualche anno fa, esplorando la Valquaderna.

Giorgia Bottazzi e Fabio Avoni

“Quando ci siamo affacciati per la prima volta la nostra sorpresa fu davvero grande – spiegano gli autori –. Più che di una grotta, si tratta di un sottoroccia che corre trasversalmente ai piedi di una ripida parete. Lunga non più di 4 metri ha due ingressi di acqua sorgiva e un inghiottitoio dove l’acqua torna nel sottosuolo. Dalla parte più alta scende lentamente l’acqua ricca di calcio che crea una suggestiva colata di travertino rosa. Sul soffitto le tipiche stalattiti delle cavità carsiche create dall’acqua che evidentemente nel suo percorso sotterraneo attraversa uno strato di selenite o gesso, minerale ampiamente presente in questa zona. Raggiungere questo luogo non è stato facile a causa della ripida pendenza, del terreno friabile e scivoloso e dei tanti cespugli di rovi intricati. Sembra impossibile che nella Valquaderna ci sia un piccolo gioiello naturalistico cosi prezioso e delicato. E’ nostro dovere proteggerlo e conservarlo, perché la natura va osservata e non sfruttata”.

Con questa saggia raccomandazione finale, Fabio e Giorgia danno appuntamento al 2023, con tante nuove idee da realizzare.

Nell’attesa, sul canale Youtube del Comune, si possono vedere e rivedere tutti i video delle due serie di “Castello & Dintorni”, che comprendono 12 puntate ciascuna, realizzati da Fabio Avoni e Giorgia Bottazzi e prodotti dall’Associazione Culturale Terra Storia Memoria con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme. Per quanto riguarda la seconda serie, i video più cliccati sono ancora i primi due: il primo dedicato al Mulino del Buco ha 849 visualizzazioni, e in secondo su Montecalderaro e l’antica chiesa di San Martino ne ha 763. Procedendo in ordine cronologico, il terzo video girato alle fornaci della cava Paniga è stato visualizzato 558 volte, il quarto sulla Cascata rio Borgaro è arrivato a 639 visualizzazioni, il quinto sull’antica chiesa di San Pietro Apostolo del Farneto di Montecerere ne ha 624, il sesto sulla Diga di Ribano è a quota 513, il settimo sull’antico castello di Casalecchio dei Conti a 666, l’ottavo dedicato alla Torre di Selenite è a 514, il nono dedicato alla storia del castello di Vedriano ne ha 516, il decimo alla scoperta delle cave di gesso di Varignana 479, e l’undicesimo sull’antica chiesa di Santa Maria a Varignana fino ad ora ne ha ottenute 337. Inoltre ha raggiunto 620 visualizzazioni il video promozionale della seconda serie, nel quale i due autori hanno inserito alcune divertenti scene tagliate da vari filmati. Grande interesse avevano suscitato anche il promo e i 12 video della prima serie, alcuni dei quali hanno superato le mille visualizzazioni.

Info e aggiornamenti: sito web www.cspietro.it e pagina facebook https://www.facebook.com/cspietro/ del Comune di Castel San Pietro Terme-