Imola. Negli ultimi giorni, gli agenti del commissariato hanno aumentato i controlli per limitare al massimo i furti nel periodo delle festività natalizie. E il lavoro svolto ha dato i suoi frutti.

Prima, a inizio settimana la polizia, dopo una segnalazione da parte di cittadini, ha fermato una persona di 55 anni di origini marocchine che sembrava nascondere qualcosa sotto il giubbotto. Durante la perquisizione, avvenuta all’incrocio fra viale Andrea Costa e viale De Amicis, è stato notato che aveva due cacciaviti e un coltello nella cintura dei pantaloni. Il 55enne è stato quindi denunciato perché aveva con sè oggetti che non si possono portare senza giustificato motivo.

Il giorno dopo, due agenti su una volante che passava in centro storico hanno notato un 37enne di origini pakistane, già sottoposto all’obbligo di firma in commissariato per rapina impropria, che sembrava avere un comportamento strano. L’uomo è stato fermato e addosso aveva un martello della lunghezza di 25 centimetri. E’ stato denunciato anch’egli per detenzione di oggetti che non si possono portare senza giustificato motivo.