Imola. Aveva ripreso il “vizio” di vendere droga. Un italiano di 48 anni, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato controllato dagli agenti del commissariato nel suo negozio in centro storico il 2 gennaio.

Nel retrobottega, in un cestino di plastica sono stati ritrovati cinque involucri contenenti cocaina per un totale di cinque grammi e nel portafogli aveva altri 0,5 grammi della stessa sostanza.

La perquisizione è poi proseguita a casa del 48enne dove, in un armadio della stanza da letto, sono stati rintracciati tre panetti di hashish del valore di 300 grammi, mentre nella credenza c’era sempre hashish per 16 grammi. Trovato pure un piatto con polvere bianca risultata poi essere cocaina per 0,5 grammi oltre a materiale per il confezionamento della droga.

Il 48enne è stato quindi arrestato per detenzione a scopo di spaccio di sostanze stupefacenti. L’arresto è stato convalidato il 5 gennaio e il locale dove si trovava la droga, un negozio di frutta e verdura sulla via Emilia, è stato chiuso per 15 giorni in base all’articolo 100 del Tulps.