Imola. “Nell’ottica di continuare a migliorare la situazione nel quadrante fra le vie via Casoni, via Andreini, via Nardozzi e viale Amendola, il sindaco Marco Panieri ha prorogato il divieto di consumo di bevande alcoliche fino al 31 dicembre 2023…”. Inizia così il comunicato stampa apparso nella pagina facebook del Comune e sulle pagine di diversi mass-media.
Se per il sindaco questa ordinanza aiuta a “migliorare” la situazione di un’area poco sicura, da tempo segnalata da molti cittadini, come può il sindaco affermare che con tale ordinanza si continua a migliorare il quartiere, se nelle ore notturne si sceglie di spegnere totalmente l’illuminazione pubblica?”, si chiede il Movimento 5 stelle con il capogruppo Ezio Roi.

Ezio Roi, del Movimento 5 stelle

“Se da una parte l’ordinanza è utile, dall’altra lasciando al buio l’intera area si rischia di rendere vana la stessa ordinanza appena firmata fino al 31 dicembre 2023 – conclude il rappresentante dei pentastellati -. Si accenda immediatamente l’illuminazione pubblica prima che avvengano fatti ancora più gravi di quelli che già oggi purtroppo si verificano e che una semplice ordinanza può solo leggermente ridurre”.