Medicina. Durante il 2022 Hera, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha portato avanti un importante piano di opere per migliorare, rinnovando e potenziando, la rete idrica al servizio delle famiglie e delle attività del territorio medicinese, per un investimento complessivo pari a oltre 800mila euro.

In particolare, i cantieri hanno coinvolto le vie Medesano, Crocetta, Nuova e Flosa (in quest’ultima l’intervento è attualmente in corso), per la sostituzione totale di circa seimila metri di acquedotto. Tutti gli interventi e i relativi investimenti rientrano nel piano generale condiviso e approvato da Atersir, l’ente regionale di regolazione per i servizi idrici e i rifiuti.

I tratti interessati fanno parte della rete di distribuzione che alimenta gli allacci alle singole utenze delle vie e gli interventi incrementeranno l’efficienza dell’intero sistema e l’affidabilità delle reti a beneficio della continuità del servizio. I lavori infatti sono utili per risolvere in maniera strutturale i problemi derivanti da alcuni episodi di rotture che si sono verificati nel tempo. Ne beneficeranno in particolare le frazioni che soprattutto nei periodi siccitosi sono maggiormente coinvolte nelle interruzioni del servizio. Tra queste: San Martino, Crocetta, Via Nuova, Buda, Portonovo, Sant’ Antonio e Fiorentina.

 Entrando nel dettaglio, in via Medesano, via Crocetta (che coinvolge anche il comune di Castel Guelfo) e via Nuova (tra via Dell’Amore e via Del Signore) in totale sono stati posati circa 3.000 metri di nuova tubazione in sostituzione della precedente, per un investimento di circa 625 mila euro.

Sono in corso invece, e termineranno tra gennaio e febbraio 2023, i lavori per il rinnovo della rete idrica lungo via Flosa, per la posa di circa 2.000 metri di tubazione, per un importo lavori di circa 200mila euro.

In tutti gli interventi sono state posate da Hera delle nuove condotte di diametro maggiore delle precedenti, per garantire anche una maggiore portata, e sono stati rifatti anche gli allacci di tutte le utenze collegate ad esse. In genere proprio gli allacci sono le parti più soggette a rotture per il loro diametro ridotto.

“Negli scorsi anni l’Amministrazione ha sollecitato e concordato con Hera questi importanti interventi che puntano a un significativo rinnovo della rete idrica. Questi lavori andranno principalmente a vantaggio delle nostre frazioni, garantendo un migliore servizio a diverse migliaia di cittadini medicinesi”, afferma il sindaco di Medicina Matteo Montanari.