Imola. Anche quest’anno la Diocesi aderisce al bando per il servizio civile universale. due i progetti proposti, a cui si aggiunge quello proposto dalla collaborazione tra l’Associazione Papa Giovanni XXIII e la Caritas Diocesana.

Le candidature ai diversi progetti possono essere avanzate fino alle 14 del 10 febbraio 2023, per candidarsi è necessario avere tra i 18 e i 28 anni. ai giovani selezionati, che saranno poi avviati al servizio civile, è riconosciuto un assegno mensile pari a 444,30 euro. gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda online (Dol) all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Complessivamente sono 19 i posti disponibili, così suddivisi: 6 posti per il progetto Valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e comunicazione nel territorio, 9 per il Progetto una casa per tutti 2022 e 4 per il progetto 2022 Un’altra occasione (proposto da associazione Papa Giovanni XXIII e Caritas Diocesana).

Di seguito le informazioni sui progetti, che trovate anche sulla pagina dedicata del sito della Diocesi di Imola (https://www.diocesiimola.it/diocesi/sevizio-civile-universale-2023/), in cui verranno pubblicati aggiornamenti ed esito dei colloqui.

Progetto valorizzazione del patrimonio, artistico, culturale e comunicazione nel territorio – L’obiettivo del progetto sarà rendere maggiormente accessibile e fruibile il patrimonio storico e culturale in possesso della Diocesi, attraverso l’aggiornamento e il potenziamento dei sistemi di conservazione, digitalizzazione e diffusione dei beni disponibili e l’incremento delle attività educative, di informazione e promozione di eventi finalizzati alla valorizzazione di tale patrimonio. Sono 6 i posti a disposizione per 12 mesi di servizio civile presso le due sedi del progetto: l’Archivio e Museo Diocesani di Imola (piazza Duomo 1) e l’ufficio stampa e comunicazioni sociali (via Emilia 77).

Progetto una casa per tutti 2022 – In collaborazione con la Fondazione Santa Caterina, il progetto si propone di potenziare gli interventi educativi e di inclusione sociale rivolti a 513 persone fragili individuate dall’ente – giovani generazioni, disabili, madri con bambini, adulti fragili- attraverso interventi su più livelli, sia individuali sia di gruppo, rivolti alla costruzione di una comunità educante che integri le diverse risorse e competenze presenti nel territorio. nove i posti disponibili nelle diverse strutture della Fondazione Santa Caterina a Imola, di cui tre riservati a ragazzi e ragazze con difficoltà economiche.

Progetto 2022 un’altra occasione – Proposto dall’associazione Papa Giovanni XXIII in collaborazione con la Caritas Diocesana di Imola, si propone di riqualificare gli interventi rivolti ad adulti in situazione di disagio attualmente supportati in diverse forme dagli enti aderenti al progetto, con particolare riferimento alle attività di mappatura, riconoscimento, recupero psicologico e inserimento lavorativo. quattro posti disponibili, in tre sedi imolesi: Caritas Diocesana di Imola, via IX Febbraio (2 posti disponibili, no vitto e alloggio), casa di accoglienza adulti in via Emilia ponente 27 (1 posto, con vitto) e Casa di accoglienza adulti San Michele in via Poggiolo 9/10 (un posto, con vitto).