Faenza. Romolo Liverani: a 150 anni dalla scomparsa dell’artista faentino, “La Bcc ravennate, forlivese e imolese”, la “Bcc Milano” (città dove visse e lavorò per anni) e la “Bcc Risparmio & Previdenza”, hanno voluto sostenere il progetto editoriale di Emanuele Gaudenzi per rendere omaggio a Romolo Liverani. E’ nato così un prezioso volume dal titolo “Romolo Liverani pittore e scenografo”, pubblicato dalla Tipografia Faentina Editrice, che + stato presentato a Faenza venerdì 3 febbraio.

Il libro è diviso in diverse sezioni, in cui l’autore – oltre a inquadrare il periodo storico nel quale Liverani visse – ne traccia la figura artistica e alcuni mirabili esempi della sua creatività. Nella sezione ‘Catalogo’ sono invece riprodotti studi di oggetti di scena, di decorazioni murarie, di monumenti funebri, costumi, fondali scenici, oltre alle innumerevoli e famosissime vedute di città, a partire da quelle a lui più vicine, Brisighella e soprattutto i fantastici scorci di Faenza con manufatti architettonici ormai perduti come la ‘Veduta del ponte del Lamone distrutto dalla piena del 1842’ e le ‘Terme di San Cristoforo’; nell’ultima sezione viene riportata la cronologia degli anni che sono stati pietre miliari per la carriera artistica dell’artista.

Ideatore e promotore del progetto è Vincenzo Palli, già direttore generale di Bcc Risparmio e Previdenza, mentre le riproduzioni fotografiche sono state realizzate da Elena Bandini e revisore di bozza è stata Elena Zucchini.

(Annalaura Matatia)