Imola. Un giovane aveva nascosto sotto il sedile della Smart di cui era alla guida un chilo e 102 grammi di cocaina. Dallo stupefacente, che analizzato dai Carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti di Bologna è risultato di ottima qualità, si sarebbero potute ricavare più di 4.700 dosi per un profitto di circa 250mila euro sul mercato della droga.

È successo all’ora di pranzo del 28 febbraio scorso, durante un posto di controllo alla circolazione stradale che i carabinieri stavano facendo davanti al casello dell’Autostrada Al4, una zona ad alta densità di traffico veicolare. Dopo alcuni controlli di routine agli automobilisti in uscita dal casello, l’attenzione dei militari dell’Arma è stata richiamata da un 24enne italiano alla guida di una Smart. L’atteggiamento vago del conducente e a tempo stesso preoccupato, ha insospettito i carabinieri che lo hanno perquisito e hanno trovato la grande quantità di “droga dei ricchi”.

I carabinieri hanno arrestato il 24enne italiano, residente a Casalfiumanese, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti che era già conosciuto dalle forze dell’ordine per altri reati quali guida sotto l’influenza dell’alcol, porto abusivo di anni e anche in materia di sostanze stupefacenti. Quindi su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 24enne è stato portato in carcere