Imola. Sabato 25 marzo è scaduto il termine previsto dal Regolamento di Contabilità per la presentazione degli emendamenti alla Nota di aggiornamento al Dup (Documento Unico di Programmazione) e al Bilancio di Previsione e per le mozioni collegate al bilancio che verranno discussi in occasione della seduta del consiglio comunale fissata per la settimana prossima con il voto finale previsto per il pomeriggio di mercoledì 5 aprile. I gruppi consiliari hanno presentato 425 emendamenti (circa 400 delle opposizioni di destra di Fratelli d’Italia e della Lega in totale) e 20 mozioni collegate al Bilancio. Gli emendamenti saranno sottoposti nei prossimi giorni ai pareri di regolarità tecnica e contabile e saranno esaminati nel corso della Conferenza Capigruppo fissata per giovedì 30 marzo.

L’aula del consiglio comunale

 

“La discussione e il voto sul Bilancio di Previsione e sulla Nota d’Aggiornamento al Dup rappresentano uno dei momenti più alti e impegnativi dell’attività del consiglio comunale. L’enorme mole di emendamenti presentati dalle minoranze impone di condividere in Conferenza Capigruppo tempi e modi della discussione così da conciliare il diritto di iniziativa dei consiglieri con la certezza di poter votare il Bilancio in tempi ragionevoli – dichiara il presidente del consiglio comunale Roberto Visani. Il Bilancio non è solo un documento ma rappresenta lo strumento attraverso il quale l’Amministrazione comunale indica quale idea di Città intende portare avanti. Ringrazio tutte le forze politiche e il personale degli Uffici comunali per il lavoro di queste settimane e mi auguro che la discussione che affronteremo in Consiglio comunale sia improntata al dialogo e al rispetto nell’esclusivo interesse della nostra comunità così che il dibattito si traduca in maggiori investimenti e servizi a favore delle famiglie e delle imprese del territorio”.