Bologna. Confartigianato Bologna Metropolitana ha donato 90 uova di cioccolato all’associazione “Arca della Misericordia” di San Lazzaro di Savena (Bo), che si occupa di sostegno a bambini e famiglie in difficoltà. Il gesto ha una duplice valenza solidale perché le uova sono state acquistate dall’associazione “Insieme per un futuro migliore” di Imola, che da anni ospita bambini provenienti dalle zone vicine alla centrale nucleare di Chernobyl.

La donazione delle uova di Pasqua, da sinistra: Alessandro Ginnasi, Giorgia Golfari, Roberta Brasa, Patrizia Mazzoni

“Grazie a queste Uova di Pasqua – afferma Patrizia Mazzoni, responsabile di Confartigianato Persone Bologna Metropolitana -, da un lato si sostengono le attività di un’associazione che dal 1996 lavora con i bambini che hanno subito i danni dello scoppio della centrale di Chernobyl, dall’altra vengono donate a un’associazione che si pone gli stessi obiettivi di solidarietà. L’Arca della Misericordia infatti si occupa di dare un sostegno concreto a persone sole e a famiglie in situazioni di disagio e di difficoltà. Le festività dovrebbero essere per tutti un momento di gioia da condividere con le persone più care, ma non sempre è così. Anzi spesso le feste accentuano quella solitudine che molti vivono quotidianamente. Proprio partendo da questa realtà Confartigianato ha attivato questo triangolo della solidarietà il cui obiettivo principale è quello di dare un segnale di speranza e di vicinanza a coloro che vivono nel disagio e nelle difficoltà”.

“La nostra associazione si prefigge come scopo quello di promuovere assistenza a persone ai margini della società, bisognose di beni di prima necessità. Offriamo sostegno alimentare, vestiario e ospitalità in case e appartamenti – racconta Roberta Brasa, presidente dell’Arca della Misericordia -. Queste Uova per noi rappresentano un dono graditissimo, che altrimenti non potremmo permetterci, perché in occasione della Pasqua possiamo rendere felici tanti bambini che vengono da noi a prendere la spesa e sarà certamente un momento di gioia per tante famiglie”.

“La nostra è un’associazione che ha tra le sue finalità quella dell’aiuto concreto a persone bisognose. Queste uova vanno al di là del gesto simbolico, perché la cosa importante è riuscire a strappare un sorriso a tutti quei bambini che riceveranno questo dono. Un’iniziativa pensata proprio per trasmettere un momento di felicità a tutte le famiglie coinvolte”, conclude Alessandro Ginnasi, coordinatore dell’Area Bologna Est di Confartigianato Bologna Metropolitana.